Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Restyling Stazioni: entro fine anno biglietteria e negozi a Principe, nel 2014 il collegamento con la Metro

Genova. Sono nel pieno dei lavori le stazioni genovesi di Principe e Brignole, a partire dallo scorso ottobre, superate le problematiche con l’appaltatore, si lavora a ritmi serrati per rispettare gli impegni presi con la cittadinanza.

Entro il 2012, per quanto riguarda la stazione di Principe, dovrebbero infatti essere completati alcuni locali tecnici, i locali della Polfer e la biglietteria dell’atrio principale.

A fine dicembre, massimo primi di gennaio, le aree saranno riaperte al pubblico mentre altre saranno cantierizzate. I lavori, costo stimato 50 milioni di euro, comprendono impianti, centrali elettriche, sottopassi, biglietterie, centri commerciali, segnaletica, tunnel, parcheggi e sono molto complessi.

In particolare, già entro Natale Grandi Stazioni consegnerà agli operatori gli spazi commerciali di Principe, entro gennaio 2013 saranno finiti i lavori alla palazzina di Brignole che ospiterà il centro tecnologico di controllo di Rfi, mentre è fissata alla primavera del 2014 la consegna delle due aree di parcheggio a Principe e a Brignole. I lavori per quest’ultimo, meno complessi di quelli a Principe, hanno subito ritardi a causa di un contenzioso, superato, con gli occupanti dell’area. Nei primi mesi del 2014 sarà pronto anche il tunnel di collegamento fra la stazione Principe e la Metropolitana.

“Ricordiamo che le stazioni di Principe e di Brignole non hanno mai chiuso l’operatività, hanno mantenuto tutti i treni e tutti gli esercizi previsti – spiega l’amministratore delegato di Grandi Stazioni Fabio Battaggia – ovviamente ci scusiamo per il disagio che un cantiere come questo provoca”.

“Purtroppo quando si interviene in un punto così popolato come una stazione ci sono delle lamentele – aggiunge Battaggia – il costo dei lavori per noi è ovviamente la gestione dell’appalto e per i passeggeri è avere delle aree di cantiere. Quando i lavori non si vedono ci chiedono se stiamo facendo qualcosa, adesso che il cantiere è visibile è normale che ci siano maggiori disagi, tuttavia ce ne scusiamo con passeggeri e pendolari”.

“Siamo qui per vedere tutti i lavori che sono stati fatti nel sottosuolo, che riguardano tutti i servizi che non si vedono per un ottimo funzionamento di questo stazione – afferma l’assessore regionale ai Trasporti Enrico Vesco – ora mi auguro che una volta regolata la situazione del subentro dell’appalto della Dec, Grandi Stazioni mantenga gli impegni assunti e garantisca i tempi di consegna a tutti gli utilizzatori di questa stazione”.

Il progetto è molto atteso “perchè nel momento in cui sarà concluso migliorerà i collegamnenti, soprattutto quelli con la metropolitana, uno degli elementi importanti chiesti anche dal Comune – dice Vesco – sono lavori fortemente attesi che cambieranno il volto di queste stazioni soprattutto di Principe ma anche di Brignole, importante l’impegno che Grandi Stazioni ha messo in questi lavori, le vicende che hanno coinvolto la Dec hanno segnato significativamente i tempi di esecuzione e consegna”.

L’appalto del restauro era stato affidato da Grandi Stazioni all’impresa edile Dec, impossibilitata, a causa di una vertenza giudiziaria a suo carico, nel pagare i suoi lavoratori e non più, quindi, in condizione di terminare l’opera. Di qui la sospensione e il blocco dei lavori con un ritardo di oltre sei mesi sulla tabella di marcia.

La nuova società Guerrato S.p.A., già facente parte dell’ATI, aveva quindi preso in appalto i lavori negli scali di Genova, oltre ad avere dato la disponibilità ad assumere parte dei lavoratori.
Il punto di arrivo è arrivato non dopo un “lungo lavoro da parte di Regione, sindacati, Grandi Stazioni per uscire dall’impasse finanziaria lasciata dalla Dec”,

L’obiettivo per Regione Liguria è lavorare in maniera celere per garantire quello che i cittadini chiedono: una maggiore funzionalità, per Principe ci sarà un collegamento diretto con la metropolitana, così come a Brignole quando sarà completata.

“Questo sopralluogo vuole rassicurare tutti coloro che utilizzano queste stazioni” afferma l’assessore.

Secondo la nuova tabella di marcia, a Principe, nel 2012, dovrebbero essere completati i locali tecnici e l’area Polfer, oltre alla nuova biglietteria all’ingresso dell’atrio principale. Mentre entro il maggio 2013 è previsto il completamento del tunnel di collegamento tra la stazione ferroviaria e quella del metrò sotto a via Andrea Doria.