Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Regione, affitti troppo costosi: verso l’abbandono di piazza De Ferrari, acquistata la Torre di via Fieschi foto

Regione. “Abbiamo provato a fare i buoni padri di famiglia per riaggregare le risorse e procedere senza mutui e debiti”. Così l’assessore regionale al Bilancio, Pippo Rossetti oggi in un’apposita conferenza stampa per la stupula di contratto di acquisto della torre di via Fieschi 17 di proprietà di BNL Fondi Immobiliari, la cui vendita è stata gestita da BNP Paribas Real Estate Investment Management e della contestuale vendita di nove immobili di proprietà della Regione.

Un’operazione immobiliare del valore di 11 milioni e 700mila euro, che si articola nell’acquisto e nella contestuale vendita di una serie di immobili regionali dislocati su tutto il territorio che verrà portata avanti in due fasi. Fino al 2015 è previsto un incremento delle entrate regionali, grazie alle locazioni attive nella torre acquisita, per più di 1 milione di euro, utili a ridurre l’attuale costo degli affitti.

Successivamente, con la nuova legislatura, saranno possibili risparmi per 2 milioni a seguito del possibile abbandono del Palazzo della Fondiaria in piazza De Ferrari, il cui costo di affitto ammonta a 1,4 milioni di euro che salgono a 2 milioni con le spese delle utenze. O, in alternativa, il rilascio della sede di piazza Della Vittoria, 15 dove si trova il dipartimento sanità e lo spostamento degli assessorati e degli uffici nella nuova torre di via Fieschi, 17. Dal 2015 sarà eventualmente possibile trasferire anche altri uffici regionali ora sistemati in locazioni passive: Via Bosco 15 e 31, Via Fieschi 9 (11° e 12° piano), Via D’Annunzio 64.

Tra i vari beni che saranno venduti ad Arte figurano: un appartamento a Sanremo in via Nuvoloni del valore di 2 milioni di euro, il complesso sportivo Tennis di S. Margherita Ligure, in via Frugone, 8 del valore di 1,8 milioni, un appartamento a Genova in via Roma del valore di 2,8 milioni, un complesso sportivo tennis a Finale Ligure del valore di 1,4 milioni, un appartamento alla Spezia del valore di 1,8 milioni.

“Questa è un’operazione a fasi – hanno spiegato gli assessori al bilancio e alle politiche abitative, Pippo Rossetti e Giovanni Boitano – fino al 2015 incasseremo 1.100.000 euro annui di locazioni che si vanno ad aggiungere alle riduzione dei fitti effettuate dal 2009 ad oggi dalla Regione Liguria per 1 milione di euro, perché si è passati da un costo di 4,2 milioni agli attuali 3,6. Risparmiando sui fitti liberiamo risorse sulla parte corrente che possono essere dedicate ai servizi. Nel 2015 inizieranno a liberarsi i locali della torre acquistata e si potrà iniziare a fare il trasferimento, superando il Palazzo di piazza De Ferrari che di affitto costa 1,5 milioni di euro, perché di rappresentanza. E in un momento di grande difficoltà crediamo sia giusto ridurre i costi e rendere più efficienti gli uffici”.