Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Lettere al direttore

Puc di Chiavari, parla il sindaco Roberto Levaggi

Più informazioni su

Desidero rispondere alla lettera aperta del Consigliere comunale Giorgio Viarengo confermando l’alta qualità del suo scritto. Concordo pienamente sul fatto che l’occasione della realizzazione del Piano Urbanistico Comunale, rappresenti un elemento determinate per il futuro della città.

L’attenzione che stiamo ponendo e che garantiremo nella sua realizzazione, sarà massima. Per tale motivo, insieme al Vice Sindaco Pierluigi Piombo, abbiamo scelto tecnici specializzati di alto profilo e ci siamo impegnati nel dialogare con i Chiavaresi perché possano divenire partecipi di uno degli atti più importanti che riguarderanno i prossimi decenni di questa città.
Difatti, le scelte urbanistiche che ci troveremo ad effettuare nei prossimi anni, determineranno il volto e la struttura di Chiavari per almeno tre decenni.
Sono, ad oggi, in gioco spazi e pratiche di fondamentale interesse per la nostra comunità come: la destinazione della Colmata a mare, il trasferimento dell’azienda Lames S.p.A., il prolungamento di viale Kasman con la messa in sicurezza del fiume Entella.

Per queste ragioni mi impegno in prima persona a garantire che il processo di realizzazione del PUC sarà democratico, aperto e partecipato. L’occasione fornita dall’incontro di presentazione preliminare che si svolgerà domani alla Società Economica, risulta proficuo per una riflessione generale sulla necessità che il Comune di Chiavari si apra ai suoi cittadini. Il nostro intento come Amministrazione, sin dal primo giorno di mandato, è quello di fare in modo che l’Istituzione comunale diventi realmente parte integrate della città e al servizio dei cittadini, come invece è mancato troppe volte negli scorsi anni.

Premesso ciò, assicuro al Consigliere comunale Giorgio Viarengo e a tutti i Chiavaresi che il processo di redazione del PUC sarà accompagnato da periodici confronti pubblici generali e da altri focalizzati nei singoli quartieri. Inoltre, proprio in virtù di tale intento, abbiamo fin da subito deciso di prevedere un registro pubblico delle segnalazioni che sarà attivato al più presto.