Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Primarie parlamentari Pd, tra i candidati anche il sindaco di Bogliasco Luca Pastorino

Più informazioni su

Genova. Prosegue il toto primarie per i parlamentari del Pd. Nella rosa dei nomi ormai certa la presenza del segretario regionale del partito Lorenzo Basso, mentre probabilmente non ci sarà il segretario genovese Giovanni Lunardon. A Roma sembra puntare anche l’ex sindaco di Genova Marta Vincenzi. Tra i nomi nuovi però spunta quello di Luca Pastorino, quarantunenne sindaco di Bogliasco, che ha sciolto le riserve è ha deciso di candidarsi alle prossime primarie.

L’annuncio lo ha dato lui stesso sulla sua pagine Facebook dove spiega: “Ci ho pensato da mercoledi sera scorso fino ad oggi e poi ho deciso di mettermi in gioco.
Le ultime primarie sono state un momento di grande partecipazione che ha finalmente riavvicinato le persone alla politica..e ci volevano davvero! E per me indire le primarie per i parlamentari, nonostante tempi ristretti e regole ancora da definire, è stata una scelta giusta e coraggiosa che il Pd doveva prendere a tutti i costi.
Come Sindaco ho cercato di percorrere una politica amministrativa vicina alle persone, intenta ad ascoltare e a provare a rispondere con i fatti ai problemi di tutti i giorni. Io credo di esserci spesso riuscito, e il fatto di essere stato rieletto con un consenso unico nella storia del mio paese mi riempie di orgoglio e di voglia di fare sempre di più e sempre meglio”.

“E quindi mi metto in gioco – dice il sindaco di Bogliasco – anche perché non è mica possibile che in questo ultimo anno un Governo di tecnici abbia pensato solo allo spread o ai bilanci, che ci abbia chiesto enormi sacrifici economici e che, per contro, abbia tagliato servizi essenziali alla persona e rinviato la questione occupazionale a un contesto fatto di precariato incerto e di cassa integrazione in deroga cronica. Io vorrei provare a dimostrare che esiste una politica concreta e affidabile, dentro i problemi e trasparente, come quella dei tanti Sindaci d’Italia.

“E poi – spiega ancora Pastorino – quello che mi fa credere di avere fatto la scelta giusta è stato l’entusiasmo di un gruppo di giovani iscritti al Pd che hanno scelto e deciso di sostenermi in questa avventura: questa cosa qui, peraltro davvero inaspettata, mi ha dato una forza da matti, perché vuol dire che comunque qualcosa di buono di quanto fatto in 7 anni di mandato elettorale è stato percepito anche al di fuori di Bogliasco e soprattutto che è stato raccolto da chi ha con sé le istanze e le aspettative di una generazione alla quale la società attuale offre solo incertezze. Con loro mi piacerà lavorare, per liberare le forze migliori del partito, quelle che guardano in faccia le sfide che attendono il Paese e che pensano al futuro”.