Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Musica, ballo e zabaionata nel cuore della città: ecco il Capodanno di Chiavari

Chiavari. Un Capodanno nel cuore di Chiavari per animare l’intera città. Con questo obiettivo l’Assessore al Turismo Mario Maggi e i Consiglieri comunali Marco Rocca e Daniela Colombo hanno dato vita ad un programma per il 31 dicembre sera, rivolto a tutti i gusti.

“Le novità di questo Capodanno sono due – spiega l’Assessore Maggi – La prima è che abbiamo deciso di spostare i festeggiamenti dal porto, a piazza Mazzini. La seconda è che si tratta di una festa che abbiamo voluto rivolgere a tutti, infatti ci saranno eventi per ogni età”.

Secondo il Consigliere Rocca, che ha voluto fortemente un Capodanno chiavarese più condiviso con la città, si tratta di un’occasione importante. “Abbiamo deciso di portare il capodanno nel cuore di Chiavari e di animare tutta la città. Ci siamo riusciti con l’accordo dei commercianti del porto e con quelli del centro. I bar e ristoranti rimarranno aperti per dare un supporto al nostro sforzo di coinvolgere tutti i chiavaresi. Di fronte alle difficoltà economiche che limitano il bilancio di eventi di questo genere, come è successo a Genova e La Spezia, con un investimento modesto noi siamo riusciti a crescere. Difatti la serata si aprirà in piazza Mazzini alle 22 con una band ormai affermata come gli U-boot ’70 che ci accompagneranno fino al brindisi di mezzanotte con la musica Revival. Inoltre porteremo in città dei dj di profilo nazionale con l’arrivo di Paolino e Martin di Radio 105 che dall’una di notte animeranno il centro con i maggiori successi dance­”.

Per chi vorrà essere legato alla tradizione, non mancherà un appuntamento nei giardini di Palazzo Rocca. “Nella tensostruttura a partire dalle 22 si esibiranno i Papillon con il ballo liscio per una serata che si concluderà alle 2 di notte – spiega il Consigliere Colombo – Inoltre abbiamo scelto di valorizzare la zabaionata del Gruppo Pino Solari che rientra ufficialmente nel nostro programma”.