Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Municipio Centro Est, Leoncini risponde alle polemiche del Pdl: “Perchè la destra non digerisce la parità di genere?”

Genova. “La verità è che il Pdl ha iniziato la campagna elettorale e non sapendo a cosa appigliarsi inventa polemiche strumentali sul nulla. Così sì che si offre un pessimo servizio ai cittadini che avrebbero diritto a una politica seria e capace di confrontarsi sul merito. La cosa più triste è che da queste dichiarazioni emerge ancora una volta la misoginia di una certa destra. La loro idea di donna è rimasta al bunga bunga e alle veline, per cui non digeriscono che ci si occupi di parità e rispetto di genere”.

Commenta così il presidente del Municipio Centro Est, Simone Leoncini, le polemiche apparse sul quotidiano “Il Giornale” da parte di alcuni esponenti del Pdl sulla scelta del Municipio di approvare una mozione per la parità di genere.

Durante la seduta del Consiglio del Municipio Centro Est del 21 novembre, all’interno di una seduta ricca di contenuti che ha approvato tra fra i vari punti il Piano triennale delle opere pubbliche e un programma di manutenzioni del territorio e della rete scolastica,il consiglio ha licenziato una mozione, presentata dalla neo-eletta consigliera di parità Eva Ferrara, per adottare il linguaggio di genere nella pubblica amministrazione.

La mozione intende promuovere il rispetto dei generi e combattere ogni forma di pregiudizio verso le donne anche attraverso un linguaggio che riconosca le differenze.

“Questo piccolo atto s’inserisce in un programma d’iniziative sociali e culturali che il Municipio intende portare avanti insieme alle reti di donne per contrastare ogni forma di violenza e pregiudizio – spiega Leoncini – la tesi del Pdl è che si sprecano tempo e denaro per occuparsi del linguaggio di genere e si scordano i problemi manutentivi del territorio. Intanto come si può desumere dall’odg del Consiglio, questi problemi sono stati trattati per ore, mentre la mozione sui temi di genere ha occupato una piccolissima parte della discussione. Inoltre la mozione non ha comportato alcun costo in quanto inserita in un Consiglio già previsto. Infine il Consiglio del Municipio Centro Est ha quest’anno risparmiato 14.500 euro dei 33.000 previsti per le attività del Consiglio stesso, destinando le risorse recuperate, grazie ad una gestione oculata, al sociale e alle manutenzione”.