Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Genova, i lavoratori della ristorazione scioperano e scendono in piazza: “Occupazione a rischio”

Genova. A seguito della proclamazione dello stato di agitazione, si svolgerà oggi lo sciopero regionale dei lavoratori del settore della ristorazione delle aziende associate ad Angem, indetto da Filcams, Fisascat e Uiltucs. Contemporaneamente si terrà, dalle 9 alle 12, un presidio delle lavoratrici e dei lavoratori del comparto, che avrà luogo sotto la Prefettura di Genova.

Il 14 novembre Angem (l’associazione nazionale della Ristorazione Collettiva) ha annunciato la propria disdetta formale del CCNL del Turismo, specificando che la prima disciplina ad essere disapplicata sarà quella del cambio di appalto.

Per le OO.SS si tratta di un atto grave e irresponsabile che si colloca alla vigilia del rinnovo del contratto collettivo nazionale di lavoro. Gli intenti dell’associazione sono fin troppo chiari: avere mani libere nei cambi di gestione, non garantendo più, all’atto del subentro in nuovi appalti, continuità occupazionale e reddito dei lavoratori già occupati.

“Angem si allinea con questa azione alle posizioni più retrograde dell’imprenditoria più ottusa, che crede di risolvere i problemi imputabili, a vario titolo, alla Crisi, abbassando il costo del lavoro e liberandosi del personale – spiegano i sindacati – Le OO.SS si oppongono a questa logica che mette a rischio lavoratrici e lavoratori del settore della ristorazione e chiedono all’azienda di ritirare la disdetta avanzata lo scorso 14 dicembre”.