Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Genova, Esaote lascia casa i lavoratori interinali: in piazza dipendenti insieme alle ditte in appalto

Genova. Questa mattina circa 350 lavoratori dell’Azienda Esaote e delle aziende in appalto, hanno scioperato contro la decisione aziendale che lascia a casa 19 lavoratori interinali. I lavoratori dopo aver discusso in Assemblea si sono poi riversati in via Siffredi.

L’azienda ha motivato tali scelte per il calo di commesse dovute essenzialmente al mercato italiano che ha subito drastici tagli in quest’ultimo anno nella sanità.

Esaote, che ha sede a Genova, è uno dei principali produttori mondiali di sistemi diagnostici medicali, leader europeo nella produzione di ultrasuoni e leader a livello internazionale nella risonanza magnetica dedicata.

“Un’azienda come Esaote non può non pianificare questi problemi, è assurdo arrivare all’ultimo giorno utile della durata del contratto, per comunicare ai lavorati alla vigilia di Natale, che per loro non c’è più posto in azienda – spiega Fim, Fiom e Uilm – I lavoratori non sono numeri da far crescere e decrescere per assenza di programmazione, l’azienda intervenga su altri fattori soprattutto su quelli che generano queste situazioni”.

“La diversità delle aziende si misura anche da come trattano questi temi, il lavoro è prioritario ovunque e sempre ed oggi più di ieri, non possiamo permetterci in questa città la perdita di un solo posto di lavoro, i dati sulla disoccupazione sono drammatici – concludono – Occorre fare tutto il possibile per evitare queste situazioni”.

Domani il sindacato, Fim-Fiom-Uilm, incontrerà l’azienda per provare a definire un percorso alternativo e condiviso.