Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Genoa, si inaspriscono i rapporti tra tifoseria organizzata e istituzioni: “Niente striscioni, né volontariato allo stadio”

Genova. Oggi il primo allenamento del Genoa nel ritiro di Coccaglio, dove i giocatori si sono recati ieri subito dopo la seduta pomeridiana. Con loro c’è anche Luca Antonelli, unico tra gli infortunati ad essere stato inserito nel gruppo mentre sono rimasti a Genova i due squalificati Sampirisi e Kucka e gli altri infortunati Anselmo, Bovo, Ferronetti, Jorquera.

Intanto a Genova si inaspriscono sempre più i rapporti tra la tifoseria organizzata e le istituzioni genovesi. Con una nota ufficiale l’Associazione dei Club Genoani ha annunciato che non esporrà più gli striscioni né svolgerà servizio di volontariato allo stadio per i Clubs.

Tra le motivazioni il divieto da parte dei Vigili del Fuoco di utilizzare il consueto ripostiglio “all’interno dell’impianto sportivo dove da sempre venivano depositati gli striscioni e il fatto che la Questura abbia espresso quest’anno parere negativo alla convenzione che da dieci anni l’ ACG stipula con la Società Genoaßper una fattiva collaborazione (non lucrosa) sull’esercizio di alcune manifestazioni allo stadio”.

La tifoseria organizzata conclude ricordando “lo scandaloso protrarsi degli arresti domiciliari a distanza di tempo dagli accadimenti di coloro che ne furono coinvolti” quale dimostrazione di un effetto voluto nei confronti della tifoseria stessa.