Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Entella, non solo calcio: ecco il cd di Nicolò Pagliettini, a favore dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti

Più informazioni su

Chiavari. L’unione Italiana Ciechi e ipovedenti, in collaborazione con la società calcistica Virtus Entella, promuove il nuovo cd di Nicolò Pagliettini, giovane artista levantino già di fama nazionale. Contiene 5 brani che Nicolò ha interpretato con grande piacere e che hanno profonde “radici sportive, etiche e sociali” e soprattutto, sono dedicate al territorio del Levante e di Chiavari in particolare.

Apre il cd l’inno che ha accompagnato il cammino della Virtus Entella, dalla serie D ad oggi, in una versione “rivista e corretta” e impreziosita dalla presenza della prima squadra. Gli stessi giocatori, infatti, hanno inciso con Nicolò il brano “Vorrei che fosse Natale”, che invita all’amicizia, a riscoprire il bello dello “stare insieme” e dell’affrontare il nostro tempo consapevoli della forza che ci può arrivare dall’amico vicino, se solo sappiamo apprezzare questo “piccolo dono inatteso” che ha più valore di qualsiasi altro regalo.

A sancire la partecipazione della squadra, c’è la voce del capitano Gennaro Volpe, che chiude il brano con i suoi personali auguri grazie ad una metafora che avvicina il risultato sportivo a quello della vita di ognuno di noi. Stessa situazione si può riscontrare nel brano, introdotto da Andrea Paroni, “…e io ho cominciato in porta”; racconta la vita di un portiere, “messo in porta” perché imbranato e con poco fiato, che grazie all’impegno, alla costanza e alla lealtà, si ritaglia un ruolo conquistato con sudore e passione. Una lezione di la vita, non solo di sport.

“Ci teniamo moltissimo alla presenza di un brano dedicato a Chiavari, che da il titolo al cd – spiega lo stesso Nicolò Pagliettini – si tratta di “Chiavari si illumina”, una canzone d’amore per la nostra città, un amore vero e maturo che evidenzia anche le caratteristiche negative del chiavarese, con la consapevolezza della loro esistenza ma anche con l’amorevole accettazione di esse,soprattutto se contrapposte ad una bellezza e una ricchezza inestimabili”. Il brano chiude con la strofa “Chiavari che si diverte con un orecchio alla radio, Chiavari biancoceleste, urla allo stadio!”.

Inoltre, il 25 ottobre 2011 nacque un brano ispirato dall’alluvione che aveva distrutto il territorio a noi vicino: “Ci è sembrato bello e doveroso, con l’ausilio della meravigliosa voce di Francesco Ugolini, inserirlo nel cd come momento di riflessione e memoria storica di una giornata funesta; è la nostra Preghiera nella pioggia – dice ancora Pagliettini -. La chicca finale è rappresentata dalla nuova versione del “vecchio inno” di Raimondo Veronese. A noi è piaciuto moltissimo tessere un filo ideale tra gli anni settanta e il 2000 attraverso le due canzoni che hanno accompagnato l’ingresso delle squadre in campo; abbiamo ricoinvolto Veronese, felicissimo di poter entrare nel progetto, facendo un omaggio ideale al passato glorioso della nostra società Entella che peraltro mi sembra vicina, se non sbaglio, ad un compleanno, molto molto importante…”.

Luca Scherani e Marco Consigliere sono i due musicisti che hanno seguito gli arrangiamenti dei brani e coinvolto moltissimi musicisti locali. “Entrambi hanno composto insieme a me, mio padre e Franco Lazzari i brani contenuti nel cd – prosegue Nicolò Pagliettini -. Luca Porcu ne ha seguito la parte grafica. Il cd è prodotto da Maia Records che ha “deciso di mettermi sotto amorevole contratto”. Conto molto nella speciale attenzione e nella sensibilità di Verdiano Vera, titolare dell’etichetta discografica, per avere questo fondamentale e professionale apporto. Lo studio di registrazione è lo Studio Enrico Pianigiani di Lavagna”.

Nicolò Pagliettini proporrà questo prodotto per l’Unione Italiana Ciechi in assoluta anteprima nel corso della serata dei “Saluti di Natale al nostro Settore Giovanile ed all’Academy Entella” di domani, alla bocciofila di Chiavari; il 15 in piazza Matteotti inserito nelle manifestazioni natalizie del comune di Chiavari e, soprattutto, il 20 all’Auditorium di Chiavari in un concerto, nel quale Pagliettini avrà come ospite di eccezione Aleandro Baldi.

“Tutto quello che la nostra città potrà fare, se il prodotto sarà di gradimento, sarà ad assoluto e unico vantaggio dell’attività sul territorio dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti – assicura Nicolò, giovane e volenteroso consigliere -. La Presidenza, la direzione, l’Area Marketing della Virtus Entella hanno sposato sin da subito questo progetto dimostrando, se mai ce ne fosse bisogno, quanto sia importante per questa Società la promozione del territorio, l’attenzione ad ogni forma di solidarietà e comunicazione mirata ad abbattere barriere mentali prima ancora che architettoniche, aiutando incondizionatamente l’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti della sezione di Chiavari a continuare la sua opera sul territorio”.