Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Enoch Barwuah Balotelli, oggi il processo: “Un ragazzo eccezionale, educato e rispettoso, si trova nei guai per colpe altrui”

Bogliasco. “Mi sono trovato in difficoltà per colpa di altri. Poi ho compiuto una ingenuità. Ma non avevo bevuto”. Questa la versione di Enoch Barwuah, fratello di Mario Balotelli, riferita da Guido Pagliuca, tecnico del Bogliasco, club di serie D dove il giovane attaccante arrestato nella notte fra sabato e domenica, è arrivato da quattro settimane”.

La storia, ormai, è nota: in un bar di Bagnolo Mello, in provincia di Brescia, Enoch Barwuah è rimasto coinvolto in una rissa. L’accusa nei suoi confronti è lesioni e resistenza a pubblico ufficiale. Sono scattati subito gli arresti domiciliari e oggi sarà processato per direttissima.

Pagliuca, suo allenatore al Bogliasco, ha sottolineato che nei confronti del calciatore “per ora non sarà preso alcun provvedimento disciplinare, aspettiamo di conoscere bene i fatti, poi decideremo. Ma non credo che venga punito”. Il tecnico, come altri dirigenti del Bogliasco e compagni di squadra, appena saputo della disavventura, si è messo in contatto con il giovane per conoscere il suo racconto dei fatti. “Questa storia
ci ha sorpreso – dice Pagliuca – perchè noi conosciamo Enoch come un ragazzo eccezionale, educato, rispettoso verso tutti, compagni e dirigenti. Quando l’ho sentito era dispiaciuto, ma ha specificato che si è trovato nei guai per colpe altrui”.

Enoch Barwuah, da quando gioca nel Bogliasco, nel girone A della serie D, risiede a Santa Margherita, quartier generale del club genovese di Giuseppe Perpignano. Finora è stato utilizzato solo in una occasione, contro il Santhià, negli ultimi minuti di partita. Sabato, giorno della rissa al bar di Bagnolo Mello, Balotelli junior era in panchina, nel match Tortona Villalvernia-Bogliasco, sospeso per nebbia nell’intervallo.