Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Catania-Sampdoria: le nostre pagelle

La Sampdoria comincia male, poi segna e mette nei guai il Catania. Ferrara osa, ma gli etnei la agguantano e superano nel secondo tempo.

Romero 5,5 – pasticcia, rischia, non dà troppa sicurezza, eppure prende due gol imprendibili. Paciugo.

Mustafi 5,5 – se la difesa rimane a tratti bassa e schiacciata, non è colpa sua. Sul secondo gol si infortunia e lascia via libera a Marchese. Mazziato. Dal 73’ Castellini sv – soffre meno, accompagna la squadra alla ricerca del pareggio. Spinge.

Rossini 5 – concede al 18’ la prima grande palla gol a Bergessio, non si capisce con Romero e la Samp rischia il rigore. Poi fa accomodare Bergessio per l’assist e il successivo gol del 2 a 1. Apre la porta anche a Castro. Accomodante.

Costa 5 – grave l’incertezza sul 2 a 1, sbaglia l’uscita del fuorigioco e poi non contrasta Bergessio. Intempestivo.

Berardi 6 – dei quattro della difesa è quello che soffre meno, salva una palla sulla linea, ed è estraneo ai gol subito. Costante.

Maresca 6,5 – esce a cinque minuti dalla fine del primo tempo per infortunio dopo aver offerto mezzora di tranquillità e rigore. Montiano. Dal 43’ Eder 5,5 – moltiplica le corse di Icardi e sembra poter spaventare il Catania, ma la difesa etnea alla fine gli prende le misure. Inoffensivo.

Krsticic 5,5 – molta legna, ma si sveglia solo sul finale dove è il più lucido nei tentativi di attacco alla ricerca del pareggio. Tardivo.

Tissone 7 – si chiude in trincea, ma è il più abile dei suoi a offendere, accende Icardi e si mette in proprio. Prende un’ammonizione che gli farà saltare il prossimo match. Completo.

Obiang 5,5 – si fa imbrigliare dalla fitta rete di passaggi del centrocampo, fatica a trovare spunti importanti, in fase offensiva si fa notare solo per un tiraccio dai 25 metri. Sopito.

Poli 5,5 – il Poli goleador è un ricordo, qua c’è da fare trincea e provare a ripartire: fatica nella prima fase, scompare nella seconda. Pallido. Dall’80’ Pozzi 6,5 – dieci minuti, gli arriva una mezza palla e la trasforma in occasionissima. Puntero.

Icardi 5,5 – corre, si sbatte, mette in difficoltà tutta la difesa, ma la porta quest’oggi la vede piccolissima. Miope.