Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Santa Margherita città napoleonica, il Comune aderisce alla Federazione europea

Santa Margherita Ligure. Nella Federazione Europea delle Città Napoleoniche, nel 2013, ci sarà anche Santa Margherita Ligure. La giunta comunale ha deciso infatti di partecipare alla vita sociale dell’associazione che riunisce le città e le province europee la cui storia è stata influenzata dall’impronta napoleonica.

E’ il caso di Santa Margherita, che visse il suo primo momento di unità cittadina 200 anni fa, nel 1812, quando Napoleone Bonaparte unì le municipalità di Santa Margherita e San Giacomo in “Porto Napoleone”. Tra gli scopi dell’associazione spicca quella di favorire gli scambi culturali, anche attraverso esposizioni, manifestazioni artistiche e culturali e coinvolgimento delle scuole.

“L’esistenza di questa associazione ci è stata segnalata dall’associazione Spazio Aperto di Via dell’arco – spiega il Sindaco, Roberto De Marchi – Ho aderito con entusiasmo all’idea di iscrivere Santa Margherita tra le città napoleoniche non solo per celebrare la ricorrenza dei 200 anni da “Porto Napoleone”, ma perché strumenti come questi, se ben utilizzati, possono essere un ulteriore volano turistico per la città, soprattutto verso i mercati esteri: creare ponti con Jena, Hanau, Hovelhof, La Roche sur Yon, Rueil Malmaison o Waterloo significa non solo offrire il proprio contributo all’idea di Europa, oggi invisa ai più nonostante la nobiltà delle sue origini e delle sue aspirazioni, ma anche aprire nuove frontiere al tessuto sociale ed economico locale”.

Tra le altre cose, la Federazione ha creato una Carta Sconti che dà al suo possessore vantaggi nell’accesso a beni e servizi offerti sul territorio delle città membri. “Intendiamo divenire protagonisti della vita di quest’associazione, e già dal giorno successivo all’iscrizione ci attiveremo per promuovere Santa Margherita su questo affascinante mercato storico e culturale”.