Quantcast

Lettera al direttore

Rapallo città dello Sport? Lettera di Andrea Carannante a Bruxelles

SPETT. ACES Europe
c/o Science 14 Atrium
14b, Rue de la Science
1040 – Bruxelles

Alla cortese attenzione del

Honorary President: Mario Mauro

President: Gian Francesco Lupattelli

Head Vice President: John Swanson

General Secretary: Hugo Alonso

Gentilissimi signori, fra qualche giorno il nostro Sindaco e alcuni nostri amministratori comunali, si recheranno in visita a Bruxelles per ricevere ufficialmente la nomina di Rapallo città europea dello sport, e questo rende tutto ufficiale: ci prendono in giro.

Rapallo è conosciuta in tutto il Tigullio come la città che da quarant’anni gira le spalle ai giovani che fanno fanno sport e non investe un centesimo sulla realizzazione di impianti sportivi pubblici, sarà nominata città dello sport.
Non comprendiamo quindi questo colpo di teatro dei nostri amministratori comunali.
I cittadini di Rapallo letto la candidatura, pensavano fosse uno scherzo invece è tutto vero.
Rapallo è costretta a noleggiare la palestra della casa della gioventù all’amministrazione parrocchiale per quasi 100.000 euro l’anno altrimenti non si potrebbe nemmeno iniziare l’anno sportivo, una città dove le molte società sportive non avranno mai la possibilità di crescere e quelle che osano farlo, devono emigrare altrove, palestre fatiscenti all’interno delle scuole, strutture fuori norma, che i cittadini denunciarono già nel novembre 2010 con un volantinaggio all’interno del consiglio comunale durante la seduta, e con una raccolta firme, ma da allora nulla è cambiato.
Forse gli ispettori sono rimasti contenti della bellezza dei container sedi delle società calcistiche, o dei bagni delle scuole Marconi, i parcheggi gratuiti inesistenti a disposizione della casa della gioventù o meglio il parcheggio nato sulla pista di atletica leggera, forse saremo città dello sport per il campo da calcio del poggiolino, abbiamo capito.
Oggi possiamo dirlo Rapallo città europea dello sport prossima tappa Aosta città europea per il mare pulito.
Chiediamo a voi signori che state per consegnare questa nomina ai nostri amministratori, di ripensarci anche se pare tutto deciso, noi non staremo a guardare passivi, e voi ne fareste una gran brutta figura.

Andrea Carannante
associazione spontanea Diritto allo Sport