Politica

Primarie centrosinistra, lo strappo dell’Idv ligure: “Ci mettiamo la faccia, votiamo convintamente Bersani”

paladini scialfa de simone

Genova. Riconoscimento del centrosinistra e schieramenteo netto. La maggioranza dei dirigenti liguri di Idv ha scelto di sostenere Pierluigi Bersani alle primarie del centrosinistra. La foto di Vasto torna di nuovo attuale.
“Ci mettiamo la faccia – ha detto oggi il coordinatore regionale Giovanni Paladini in un’apposita conferenza stampa – Noi domenica 25 novembre andremo a votare Bersani, se qualche militante vuole fare altro, va bene lo stesso, questo naturalmente è un consiglio, non una volontà espressa”.

Certo, sottolinea lo stesso Paladini, sarebbe stato meglio votare “il mio leader, ma visto che non c’è ci prendiamo una responsabilità molto importante”. L’Idv ligure, dunque, si smarca dunque definitivamente da Grillo, con cui l’alleanza è “inipotizzabile”. “Noi siamo i fautori della foto di Vasto, dei valori del centrosinistra, non possiamo esimerci”. Nessun tradimento: “Si tratta di essere coerenti e metterci la faccia, in linea con le decisioni nazionali”. D’altronde va sostenuta anche la governabilità. “Governiamo province, regioni e comuni, sarebbe incoerente non procedere a livello nazionale”, fa notare Paladini.

In vista delle elezioni politiche Idv punta sul rinnovamento: liste concrete, con inserimento di donne, giovani e società civile e un nuovo sistema via web. “La politica è passione, non bisogna stare dietro ai careghini. Oggi è necessario rinnovarsi e capire che le poltrone vanno messe a disposizione di chi vuol fare bene. Senza tenersi la sedia stretta, siamo tutti in discussione”.

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Genova24 è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Genova24 di restare un giornale gratuito.