Politica

Primarie centrosinistra: da Bruno Morchio a Renata Briano, la galassia genovese per Vendola presidente

nichi vendola, marco doria, don andrea gallo

Genova. Ad un mese dalla nascita dei primi comitati “x Vendola Presidente” a Genova si registrano nuove adesioni dal mondo politico e dalla società civile che domenica 25 novembre voteranno il Governatore della Puglia alle primarie del centrosinistra.

Dopo i comitati del Ponente, del Centro Est e del Golfo Paradiso, sono nati quelli del Levante con Arianna Destito, Federica Mantuano (consigliere di municipio) e Irene Ravera (assessore municipio medio levante), Nello Agosta e Nerio Farinelli già comitati Doria; il Comitato Val Bisagno con David Burlando e Roberto D’Avolio, entrambi assessori dei municipi della Val Bisagno e Carlo Viano, Patrizia Salvan, Barbara Comparini e Michele Attanasio; e il Comitato del Tigullio con Maurizio Fortugno, Getto Viarengo e Vincenzo Gueglio e Raffaella Cecconi.

Coordina le attività dei comitati Simona Margiotta, già nei comitati Doria, mentre i due portavoce sono Antonello Sotgiu, segretario provinciale Sel Genova e lo scrittore Bruno Morchio.

Dal mondo della scuola, cultura e associazionismo si registrano le adesioni di Andrea Rocco (Genova Film Festival), Francesco Surdich (Università di Genova), Calogero Pepe (Federconsumatori), Michela Costa, Marina Cinieri, Antonia Pes, Paolo Fasce, per l’Arci Sandra Bettio, Marco Marchetti, Rashid Khay, Don Gallo e Domenico Chionetti per la Comunità di San Benedetto.

Dal mondo del lavoro hanno aderito Walter Fabiocchi, Antonio Caminito, Giuliana Parodi, Adriano Bertolini, Franco Pezzolo e Antonio Molari.

Altre adesioni arrivano dal mondo politico: l’esponente PD Luigi Picena, in Regione l’assessore all’Ambiente Renata Briano e Alessandro Benzi, mentre in Comune Enrico Pignone e Marianna Pederzolli si uniscono agli altri consiglieri della Lista Doria Maddalena Bartolini, Pierclaudio Brasesco e Lucio Padovani che già avevano dichiarato la loro adesione nelle scorse settimane.

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Genova24 è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Genova24 di restare un giornale gratuito.