Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Piazza Palermo, l’aiuola centrale restituita ai bambini del quartiere

Genova. Arriva proprio nella giornata internazionale dell’infanzia, l’inaugurazione, a conclusione dei lavori di riqualificazione di piazza Palermo, dell’aiuola centrale. A permettere il restyling della piazza, affidato dal Municipiop Medio Levante ad Aster, sono stati i 300 mila euro reperiti dal senatore Enrico Musso grazie alla legge Mancia del 2009.

aiuola piazza palermo

“Abbiamo approfittato di questa ricorrenza per l’inaugurazione – spiega Alessandro Morgante, presidente del Municipio Medio Levante – i lavori si sono conclusi già da qualche tempo, la piazza è stata restituita alla cittadinanza, ma soprattutto ai bambini, perchè questa è la loro piazza, quella che utilizzano maggiormente. Ora è più fruibile, con giochi e spazi morbidi per loro e questo fa si che tutto il quartiere sia in festa”.

Oltre che la felicità dei bambini la riqualificazione dell’aiuola fa sorridere anche gli ambulanti dello storico mercato rionale di piazza Palermo, “abbiamo approfittato anche per una ristrutturazione dei banchi – dice Morgante – che non sono più sull’aiuola ma in via Montesuello. Il mercato è più in armonia rispetto alle esigenze del quartiere, è vero che rimangono delle difficoltà rispetto alle aree blu, perchè nei giorni di mercato ci sono delle difficoltà a trovare parcheggio ma il nostro impegno è quello di trovare delle soluzioni per offrire delle alternative”.

“In una città così collassata uno spazio come questo è un vero polmone – commenta Gianpaolo Barbieri di Confesercenti Liguria – Oltre a essere rappresentante ambulanti come Confesercenti Liguria, sono anche nonno di una bimba di un anno e mezzo che abita qui vicino e ha già iniziato a giocare in questo bellissimo spazio, utile per tutti. Per quanto riguarda il mercato già dieci anni fa era stata prospettata l’idea di utilizzare via Montesuello con questa riqualificazione degli spazi si è dato un certo respiro anche ai commercianti della zona. Tra i vantaggi ci sarà una maggior percorribilità dell’utenza e anche migliore esposizione dei commercianti”.

Uno spazio che mette tutti d’accordo, commercianti e cittadini, ma la soddisfazione più grande per tutti, commercianti e istituzioni, è quella di aver restituito la piazza ai bambini.

“Sono orgoglioso di questo spazio all’aria aperta per i bambini, prendiamo esempio da questa iniziativa e moltiplichiamo questi spazi – afferma Franco Cirio, presidente di Unicef Liguria quest’oggi all’inaugurazione dell’aiuola – stiamo cercando di sensibilizzare adulti e istituzioni sull’infanzia dei nostri bambini e devo dire che, già da parte dei Municipi, c’è più attenzione nei confronti dei piccoli. Ma bisogna ancora fare molto perchè, c’è da dire, molte volte privilegiamo i parcheggi delle macchine agli spazi per bambini. Le macchine tolgono spazio ai bambini e invece, a parer mio – aggiunge Cirio – occorre moltiplicare questi spazi all’aria aperta perchè, se i bambini stanno in strada, probabilmente stanno qualche ora in meno davanti al computer che non sarebbe male, per l’obesità infantile e altri problemi”.

Oltre agli spazi all’aperto per i bambini, l’Unicef si batte anche per gli spazi sociali, “ancora oggi nel 2012 abbiamo a Genova dei bambini invisibili, che non vediamo, che non hanno cittadinanza e non hanno concetto di patria e non si sentono parte di una famiglia, di una comunità, si sentono discriminati, emarginati – aggiunge Cirio – Anche se poi c’è il diritto alla scuola si sente lesionato perchè non fa parte della stessa comunità. Anche col suggerimento del presidente della Repubblica stiamo invitando i comuni italiani a registrare questi bambini e a dare loro la cittadinanza onoraria, è simbolica, però ha già un valore di riconoscimento”.

I comuni liguri stanno partecipando, proprio stamattina il Commissario straordinario della Provincia di Genova, Piero Fossati, ha invitato tutti i Comuni della Provincia a sottoscrivere questo impegno.