Quantcast
Cronaca

Manesseno, al via il lavori per il nuovo ponte: ridurrà dell’80% il traffico nel centro abitato

Piero Fossati ass.prov mobilita'

Manesseno. Il via ai lavori, che vengono realizzati dalla Provincia, sarà salutato giovedì alle 10.30 dal commissario straordinario Piero Fossati, con il sindaco di Sant’Olcese Angelo Cassissa, rappresentanti della Prefettura, amministratori regionali, del Comune di Genova, dei Comuni e del Municipio della Val Polcevera.

La nuova opera è finanziata con 3 milioni di euro, dei quali 2,4 dalla Regione con fondi Fas (programma attuativo PAR FAS 2007/2013) e 600.000 euro dalla Provincia con fondi del bilancio. L’infrastruttura prevede un nuovo ponte diagonale di settantadue metri sul Sardorella collegato alla variante per la provinciale 2 che aggirerà Manesseno, “con un abbattimento stimato dai tecnici – dice il commissario Piero Fossati – sino all’80% del traffico nell’abitato” sulla sponda sinistra del torrente, ritornando poi sul tracciato precedente in sponda destra attraverso il nuovo ponte e una rotatoria del diametro di diciotto metri all’inizio di via Antonio Gramsci. Il nuovo ponte sarà a due corsie, una per senso di marcia, larghe ognuna 3,5 metri e mezzo, oltre a un marciapiede di 1,20 metri e le stesse dimensioni avrà anche il tratto stradale di collegamento sulla sponda sinistra.

Ponte e variante sono inseriti in un accordo di programma tra Regione, Provincia e Comune di Sant’Olcese che individua la stessa Provincia come ente attuatore e capofila per le nuove infrastrutture che rientrano fra le opere previste nell’intesa del 2001 fra Provincia, Comune di Genova e i Comuni di Sant’Olcese, Serra Riccò, Campomorone, Ceranesi e Mignanego per il completamento delle reti viarie principali della vallata, la soluzione delle criticità locali e l’incremento di aree produttive, nel rispetto dei vincoli idrogeologici e di regimazione delle acque. La progettazione e realizzazione del restante tratto della variante (circa 600 metri) sulla sponda sinistra del torrente, nel territorio comunale genovese alla provinciale 2 è stata affidata, con un finanziamento FAS di 1,6 milioni di euro, alla società Sardorella, come da convenzione con il Comune di Genova.