Quantcast

Lanna a Ge24.it: “Icardi è il presente e il futuro della Sampdoria. Sbagliato contestare Garrone”

mauro icardi

Genova. “Grinta, carattere e Mauro Icardi”. Marco Lanna non ha dubbi, sono questi i tre fattori che hanno consentito alla Sampdoria di vincere il derby. “Finalmente si è rivista la squadra che aveva tanto ben impressionato nella primissima parte della stagione”.

L’ex difensore blucerchiato pronostica un grande futuro per Icardi, il man of the match: “Gli infortuni hanno costretto Ciro Ferrara a puntare sull’argentino consentendogli così di vederlo all’opera da titolare. Il ragazzo ha sfoderato una prestazione di altissimo profilo. Credo che abbia margini di crescita enormi, uno con le sue qualità darà un enorme contributo alla causa blucerchiata”.

E ancora: “Contro il Genoa la Samp ha fatto la partita che doveva fare. Ha concesso poco agli avversari per poi cercare di punirli alla prima occasione. Anche nella ripresa, con i rossoblù lanciati in avanti, i blucerchiati hanno fatto buona guardia senza mai correre grossi pericoli. Ho visto un’ottima organizzazione difensiva, pressing e intensità”.

Tre punti nel derby, Ferrara è salvo: “Credo che la società, dopo il filotto di ko, pretendesse una risposta di questo tipo, un cambio di rotta. Avesse vinto il Genoa, magari dominando, credo che l’esonero si sarebbe reso necessario. La famiglia Garrone è da sempre poco incline ai ribaltoni ma non avrebbe potuto fare altrimenti, quanto meno per dare un segnale”.

Garrone, Edoardo per la precisione. Il vicepresidente vicario, così come il ds Pasquale Sensibile, è stato contestato da parte della tifoseria. Eloquente lo striscione apparso nella Sud: “Vicario Assente”. Marco Lanna è rimasto sbigottito: “Legittimo che un direttore sportivo e un allenatore finiscano nel mirino della tifoseria, fa parte del gioco. Sarebbe legittimo anche schierarsi contro un presidente se questo fosse veramente un fantasma. Ma Edoardo Garrone, al massimo, avrà perso un paio di partite. È sempre presente; fa visita ai giocatori, osserva gli allenamenti e ci ha sempre messo la faccia. La famiglia Garrone non si è mai tirata indietro, quando ha commesso degli errori ha sempre avuto il coraggio di riconoscerli”.

Si torna al campo e alla sfida con il Bologna di domenica prossima: “Ferrara dovrà essere bravo a tenere la squadra concentrata dopo la scorpacciata di euforia post-derby. Gli emiliani sono squadra insidiosa, un avversario di tutto rispetto; ci sono giocatori che possono dare fastidio. Per avere la meglio, il Doria dovrà rimettere in campo la stessa concentrazione e lo stesso impegno profuso nella stracittadina”.