Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

La Regione taglia 16 posti. Burlando: “Sarà complicato, sei assessori sono troppo pochi”

Regione. “Secondo me il prossimo presidente non avrà un compito facile perchè gestire una regione con 6 assessori sarà abbastanza complicato”. E’ il commento del Governatore Claudio Burlando dopo il primo voto del Consiglio regionale sulla modifica dello Statuto che riduce da 40 a 30 i consiglieri e da 12 a 6 gli assessori.

“Sei assessori sono troppo pochi per governare una regione come la Liguria – ha aggiunto Burlando – era giusto dare un segnale ma forse si è andati troppo oltre”.

“Dopo vicende come quella di Fiorito ora c’e’ una risposta che parte da esigenze obiettive – ha spiegato il presidente della Regione – ma, forse, si va oltre. Se si vuole fare un lavoro come quello che facciamo adesso incontrando i cittadini, i sindaci, le imprese, il mondo del lavoro, questo mi sembra un numero esiguo. Comunque, in questo momento bisognava dare un segnale netto – conclude Burlando – questo e’ l’orientamento nazionale e va bene così”.

“Ovviamente favorevole che in tutte le Regioni il numero dei consiglieri derivi dal rapporto tra numero di abitanti e numero di eletti e che la Liguria passi da 40 a 30 – ha commentato anche Matteo Rossi, capogruppo Sel – risponde al principio di uguaglianza in base al quale tutti cittadini hanno diritto di essere egualmente rappresentati. Sono però convinto che il numero massimo di composizione della Giunta dovrebbe essere uguale per tutte le Regioni. Il lavoro assessorile deve prescindere dal numero di abitanti. Un assessore della Regione Liguria ha infatti stesse competenze, funzioni, responsabilità di un omologo lombardo o piemontese. Diverso, invece, è il ruolo che esprime il Consiglio, dove alla rappresentanza politica si deve garantire la rappresentanza territoriale”.