Quantcast
Politica

Idv, no alleanza con Grillo: “Vogliamo stare con il centrosinistra”

ignazio messina

Genova. “Alleanza con Grillo? Mi vien da sorridere. Ciò di cui parla lui noi lo diciamo da anni, anche se con un’enfasi diversa”. Il giro d’Italia di Ignazio Messina, responsabile nazionale Enti Locali Idv e del collega Ivan Rota, responsabile nazionale Organizzazione del Partito, ha toccato oggi il capoluogo ligure per mostrare il volto compatto del partito, le future alleanze e per ribadire il sostegno a Paladini e Fusco.

“Di Pietro e Grillo hanno un percorso di vita professionale diverso – ha ribadito Rota – e noi abbiamo una responsabilità diversa, abbiamo preso l’impegno di entrare dentro le istituzioni consapevoli di pagare pegno, come successo in questi mesi”. Per usare una metafora “poteva accadere che il frutto del lavoro, con la pianta piegata nel cortile altrui, lo raccogliesse magari qualcunaltro. L’importante è che la nostra idea vada avanti che lo si faccia noi o altri soggetti come Grillo”.

L’idea è di “andare avanti con il nostro soggetto politico che è l’Idv, basato su legalità e onestà. Lo stiamo facendo con migliaia di dirigenti sul territorio e milioni di elettori che ci guardano con speranza”. Da oggi “più leggeri”, è la frecciata a Donadi e Formisano che oggi si sono ufficialmente dimessi per formare un nuovo soggetto politico. “Sono mesi che ci interroghiamo per tracciare la linea politica, le persone che questa mattina hanno lasciato il partito hanno condiviso la ricerca di un’unità di centrosinistra per un’alternativa al governo, evidentemente avevano altri progetti in testa e nel giro di una notte hanno ritenuto di abbandonare il partito che li ha nominati, partorendo già un nuovo soggetto politico”.

L’Idv, dunque, vuole governare il Paese in “maniera diversa e in discontinuità con il Governo Monti e in una coalizione di centro sinistra. L’obiettivo di Grillo in questo momento è distruggere il sistema ma non sappiamo come lo vuole ricostruire. Quindi gli auguriamo buon lavoro ma sicuramente vuole cose diverse da quelle che vogliamo noi”, ha rincarato Igazio Messina.

Altro capitolo: alleanze in vista, e oltre, le primarie del centrosinistra. “Le primarie non sono dell’Idv – ha spiegato Messina – ma stiamo lavorando per un accordo programmatico nel centro sinistra”. In mezzo la convocazione dell’assemblea generale a metà dicembre, cioè dopo le primarie. “Se poi quest’accordo riuscirema a farlo prima, sicuramente interverremo anche sulle primarie, semnnò lasceremo che siano le consultazioni a decidere chi sarà il candidato del centro sinistra e con lui ragioneremo di programmi e governo futuro”.

Sugli sfidanti una vera linea di partito ancora non c’è, ma “pensiamo che con Bersani si possa parlare per cambiare il Paese, mentre Renzi che vuol dialogare con chi ha sede alle Cayman, francamente lo troviamo lontano dal nostro modo di operare”, ha concluso il responsabile nazionale Enti Locali Idv.