Quantcast

Giornata universale dei Diritti dell’Infanzia, le iniziative genovesi: mostre, laboratori e spettacoli

bambini abbracciati

Genova. In occasione del 70° anniversario della morte di Janusz Korczak e della Giornata Universale dei Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza, l’Ambasciata della Repubblica di Polonia in Roma promuove una serie di iniziative a Genova per ricordare il celebre pedagogo, medico, autore di narrativa per l’infanzia di origine ebraica, ucciso nel campo di sterminio nazista di Treblinka.

Fino a mercoledì 21 novembre, in collaborazione con l’Ambasciata di Israele, il Centro Culturale Primo Levi, Genova Palazzo Ducale Fondazione per la Cultura e la Comunità Ebraica di Genova, verrà infatti proposto un articolato calendario di eventi. Mostre, convegni, teatro, cinema e laboratori dedicati ai bambini per festeggiare il 2012 proclamato dal Parlamento della Repubblica di Polonia “anno di Janusz Korczak”, a ricordo di una delle figure più belle e più drammatiche della storia polacca.

Oggi repliche dei laboratori (ore 14.30 e 16.30) e, alle ore 16, nel Loggiato Minore di Palazzo Ducale, inaugurazione della mostra Janusz Korczak. Il re dei bambini a cura del Ministero degli Esteri polacco. L’esposizione, composta da 25 pannelli, attraverso il montaggio di foto scattate a Varsavia prima e durante l’occupazione nazista e fotogrammi tratti dal film Dottor Korczak di Wajda, vuole idealmente illustrare le idee e la vita dell’educatore. In contemporanea, sarà proiettata l’opera multimediale Il riformatore del mondo.

All’inaugurazione, aperta al pubblico, parteciperanno Wojciech Unolt Ministro Consigliere, dell’Ambasciata di Polonia in Roma, Piero Dello Strologo Presidente del Centro Culturale Primo Levi e Amnon Cohen Presidente della Comunità ebraica di Genova.

A seguire, alle ore 17, nella Sala del Maggior Consiglio, “Janusz Korczak fra Polonia e Israele – Eredità e futuro di un progetto pedagogico per il mondo”: un convegno per approfondire gli aspetti pedagogici dell’innovativo sistema educativo del medico polacco e l’importante eredità che egli ci ha lasciato. Ne parleranno lo storico Moshe Shner, la direttrice della “Fondazione Schorr” di Varsavia Grażyna Pawlak, la pedagogista Grazia Honegger Fresco, Claudia Poggi della Comunità di Sant’Egidio e la docente di filosofia morale all’Università di Genova Luisella Battaglia.

La giornata si concluderà alle ore 21.30, al Teatro della Tosse, con lo spettacolo “Ho sentito la voce del dottor Korczak alla radio” di Alberto Rizzerio e Amedeo Romeo. Una suggestiva mise en espace di testi di Janusz Korczak con foto, immagini e disegni di Andrzej Wajda a cura dell’Associazione Movementi, in collaborazione con il Teatro della Tosse, con Pietro Fabbri e per la regia Danièle Sulewic.

Mercoledì 21 una giornata dedicata agli studenti universitari e delle scuole medie superiori che prenderà l’avvio alle ore 10 presso l’Aula della Meridiana dell’ Università di Genova con la tavola rotonda: Il diritto del Bambino al rispetto, introdotta dalla conferenza del professor Moshe Shner. A seguire prenderanno la parola, tra gli altri: Pino Boero, Amnon Cohen, Luisella Battaglia, Laura Quercioli Mincer e Dario Arkel Introduce e modera: Goffredo Fofi. In conclusione di lavori, alle ore 13, Matteo Bonizzone, Laura Quercioli Mincer e Alberto Rizzerio presenteranno La strada di Korczak, il sito del Dipartimento di Lingue e Culture Moderne dell’Università di Genova .

Più informazioni