Quantcast
Politica

Genova e la Metro infinita, Dagnino: “Tutto secondo programma, per scaramanzia non dico una data”

metro

Genova. Metropolitana di Genova, opera in sospeso e per il momento incompiuta. La questione è stata sollevata oggi in Aula Rossa con un’interrogazione bipartisan firmata da Stefano Anzalone (Idv), Lilli Lauro (Pdl) e Edoardo Rixi (Lega Nord). “Speravamo nell’inaugurazione della fermata di Brignole entro Natale – ha detto il capogruppo Idv in consiglio comunale – invece abbiamo appreso che così non sarà. L’assessore Dagnino non ha dato certe, non ci resta che sperare in una data vicina”.

Secondo Anzalone la responsabilità è di “tipo politico”. “Dagnino ha detto che ha ereditato la pratica, ma io vorrei ricordare che l’assessore ai lavori pubblici e quello alla mobilità degli ultimi dieci anni hanno lo stesso colore politico”, ha concluso Anzalone.

Tirata per la giacca, l’assessore ai Trasporti, Annamaria Dagnino, ha invece minimizzato: “tutto procede secondo programma, ma per scaramanzia non dico una data”. Nulla di più sui tempi se non una promessa generica: “Abbastanza rapidamente – ha detto Dagnino – ma non mi pare una grande questione politica”.

Tursi, cioè, vuole un lavoro fatto bene piuttosto che uno fatto in fretta e non in massima sicurezza. “Si tratta di alta sorveglianza, è una commissione di agibilità di massimo livello – ha spiegato l’assessore – L’opera è evidentemente complessa, sia sul frotne del servizio pubblico e del trasporto, sia dal punto di vista architettonico. La commissione di vigilanza sta lavorando con i tempi previsti, i vigili del fuoco hanno fatto le verifiche, la consulta del’handicap ha dato i suoi pareri, tutto procede secondo il programma”.