Quantcast
Economia

Fnac, domani sciopero nazionale, Sel a fianco dei lavoratori

fnac protesta

Genova. “Condividiamo le preoccupazioni dei lavoratori per l’ennesima crisi di una importante attività economica a Genova e comprendiamo le difficoltà dell’azienda colpita duramente dall’alluvione dello scorso anno che ne ha causato il ridimensionamento dei locali della sede, ma è necessario che l’azienda informi quanto prima i lavoratori delle sue intenzioni”.

Commentano così dal coordinamento provinciale di Sel, le ultime vicende riguardanti la multinazionale francese Fnac, che ha ventilato la chiusura delle sue otto sedi in Italia, fra cui quella genovese, a partire dal 2013.

A oggi però, nonostante i molti incontri con le organizzazioni sindacali l’azienda non ha ancora reso note le sue intenzioni.

“Purtroppo la crisi della Fnac si aggiunge a una situazione già molto grave per l’intera rete del commercio sul nostro territorio che si protrae ormai da tempo e registra la chiusura progressiva di molti negozi, piccole imprese, botteghe commerciali e artigiane ecc” spiega Antonello Sotgiu, coordinatore pronciale Sel Genona.

Sel, a partire dallo sciopero nazionale di domani, sarà al fianco dei lavoratori Fnac in tutte le iniziative utili a sensibilizzare l’opinione pubblica. Ci sono oltre 60 posti di lavoro a rischio solo a Genova e 600 in Italia.

“Chiediamo al Sindaco Marco Doria e all’Assessore allo Sviluppo e al Commercio Francesco Oddone di farsi promotori quanto prima di un’iniziativa congiunta con i sindaci e gli assessori competenti di tutte le città sedi di Fnac nel nostro Paese, per ottenere dall’azienda risposte esaurienti e poter così valutare possibili percorsi e soluzioni da intraprendere insieme ai lavoratori coinvolti”.

Più informazioni