Quantcast
Cronaca

Colpiva e chiedeva scusa: resta in carcere il rapinatore gentiluomo di Sampierdarena

calzolari rapinatore gentiluomo

Genova. Simone Calzolari, il “rapinatore gentiluomo” è stato interrogato dal gip Nicoletta Bolelli che ha disposto la custodia cautelare in carcere. Il trentaduenne genovese si è avvalso della facoltà di non rispondere.

L’uomo, con precedenti di polizia per reati legati all’uso di stupefacenti, tra il 9 e il 24 di ottobre, con lo stesso modus operandi aggrediva le vittime nel tentativo di rapinarle. Quasi tutti i colpi tra Lungomare Canepa e via Sampierdarena.

Sempre armato di coltello, seguiva le sue vittime in luoghi isolati come gli androni dei palazzi, oppure saliva a bordo delle auto e sempre armato di coltello minacciava il guidatore. Un modo di agire ormai collaudato ma che non sempre andava a buon fine: diversi infatti i tentativi di rapina andati a male, perchè sorpreso dalla reazione della vittima, o perchè riconosciuto dalla stessa.

Più informazioni