Quantcast
Cronaca

Bolzaneto, sorpreso a rubare le offerte in chiesa: “Mi servivano per pagare il ticket”

palazzo di giustizia tribunale genova

Genova. “Mi servivano per pagare il ticket”. Si è giustificato così davanti al giudice, S.M. 62 anni di origine croata, sorpreso questa mattina a rubare nella parrocchia di S.Francesco in via Custo, a Bolzaneto.

L’uomo, colto in flagrante mentre tentava il colpo ai danni dell’offertorio, è stato arrestato e processato per direttissima. Il 62enne ha patteggiato e 2 mesi e 20 giorni ed è stato poi scarcerato.

A mettere i carabinieri sulle sue tracce è stato un militare della stazione di Campomorone fuori servizio.
Il pedinamento è scattato quando il carabiniere, rincasando sul bus si è accorto della presenza dell’uomo sul mezzo. Con fare sospetto, il 62enne è sceso improvvisamente all’altezza di via Bolzaneto. Forse troppa gente nel mercatino in strada o forse i troppi fedeli intenti alla preghiera, nella Chiesa di Nostra Signora della Neve, hanno fatto cambiare l’obiettivo del ladro: la vicina Parrocchia di San Francesco D’Assisi, in via Custo.

Solo ed indisturbato, l’uomo iniziava il furto con mezzi rudimentali, costituiti da una piccola torcia, un tagliaunghie ed una rotella metrica, opportunamente assemblate con nastro adesivo con il preciso scopo di impossessarsi delle monete, e due banconote da 20 e 5 euro, presenti nell’offertorio della Chiesa. Il pronto intervento del militare, che defilato osservava la scena, ha consentito di bloccare l’uomo e recuperare circa 30 euro di banconote e monete di vario taglio, già sottratte e poi immediatamente restituite.