Quantcast
Sport

Basket femminile, Serie A3: Autorighi Lavagna, prima e prestigiosa vittoria

basket femminile

Lavagna. La rivincita delle ultime. La quinta giornata del girone A ha visto i successi delle squadre che erano partite peggio in questo primo scorcio di stagione. Al contrario, sono state sconfitte le prime quattro in classifica.

Finalmente è arrivato l’urlo liberatorio dell’Autorighi Lavagna. Le ragazze guidate da Vaccaro e Annigoni sono state capaci di infliggere la prima sconfitta alla Paddy Power Geas grazie ad una bella prestazione, tutta grinta e determinazione.

Vediamo la cronaca, tratta dal sito del Geas Sesto Sann Giovanni. La partita comincia su ritmi blandi, da entrambe le parti: dopo 7’ di gioco infatti il punteggio è sul 10 a 7 in favore delle ospiti, partite con più cattiveria rispetto alle rossonere. Protagonista dei primi minuti di gioco è Carbone, che infila un paio di canestri sorprendendo la difesa del Geas. A dare la scossa alla squadra di casa è Barberis, che aggredendo il canestro riesce a trovare punti e falli delle avversarie: suo il 9 – 10, così come il libero che porta il punteggio in parità sul 10 – 10. Dall’altra parte però Carbone è scatenata: la guardia ligure, con un gioco da tre punti, rilancia la propria squadra, bravissima ad approfittare degli spazi lasciati dalla difesa geassina, distratta e incapace di fermare il pick&roll delle avversarie. Il primo periodo si chiude così sul 14 – 18 col 2 su 2 dalla lunetta di Gambarini.

Nel secondo periodo le geassine provano a partire forte: dopo lo 0 su 2 dalla lunetta di Cassani, Meroni cattura il rimbalzo, riapre per Gambarini che segna e subisce fallo, riavvicinando la propria squadra sul – 2. Dopo il libero sbagliato, la stessa play rossonera si riscatta prendendo un ottimo e pulito arresto e tiro nel cuore dell’area, col canestro che vale il pareggio a quota 18. Principi però non è da meno: con due canestri in fila è proprio lei a rilanciare Lavagna, sempre brava a cogliere in fallo la distratta difesa del Geas. Le rossonere, almeno in attacco, riescono a trovare qualche spiraglio, in particolare con Gambarini e Giorgi, con quest’ultima brava a chiudere col canestro una bella azione fatta di passaggi rapidi e circolazione di palla. Al Paddy Power Geas però mancano ritmo e corsa, punti di forza della squadra in questa annata: il 7 – 4 accumulato in 7’30″ non è il solito bottino del Geas, solitamente prolifico in fase offensiva. Ma non è solo l’attacco il problema delle ragazze di coach Bacchini: a preoccupare infatti è la difesa, che negli ultimi minuti del primo tempo subisce un parziale di 8 – 2 firmato da Annigoni e Principi, precisi sia da dentro l’area che da fuori.

Il massimo vantaggio per Lavagna arriva subito dopo il rientro in campo, col piazzato di Fantoni: sul – 13 la partita sembra già compromessa, nonostante i tanti minuti da giocare, perché a differenza di altre volte il Geas non sembra trovare le giuste contromisure non solo alle avversarie, ma soprattutto alle proprie mancanze. Barberis e Gambarini provano a dare la scossa con le loro penetrazioni e con qualche giocata difensiva, ma il problema del Geas resta il gioco di squadra e soprattutto la difesa di squadra. Troppi gli spazi lasciati al pick&roll di Lavagna, che puntualmente punisce il Geas: Carbonelli e Principi sono bravissime a dialogare nel cuore dell’area, Fantoni continua a garantire una buona presenza nel pitturato e il vantaggio di Lavagna, sceso sotto le 10 unità, pian piano aumenta di nuovo fino al + 12 sul 30 – 42. Nel momento di massima difficoltà però la reazione arriva sotto forma di un 8 a 0 a firma Cassani e Giorgi, bravissime a punire la difesa avversaria e a difendere a loro volta sulle penetrazioni avversarie. Il 2 su 2 di Giorgi a pochi secondi dalla sirena riporta il Geas sul – 3, ma a gelare il PalaNat arriva la tripla di Annigoni, che a fil di sirena ricaccia indietro il Geas, mandando la partita all’ultimo riposo breve sul 40 – 46.

Nell’ultimo periodo la partita scappa definitivamente di mano alle geassine, per merito soprattutto di un avversario molto determinato e coraggioso: al piazzato di Cassani Lavagna risponde con due canestri consecutivi di Principi. La tripla di Galli, che sembra rilanciare il Geas, viene cancellata dalla bomba di Fortunato, una delle quattro giocatrici di Lavagna a chiudere la partita in doppia cifra (14 punti). Se alle avversarie del Geas entra tutto, alle rossonere non entra niente: il canestro sembra stregato, anche perché la qualità dei tiri non è eccelsa. Solo con l’energia di Gambarini e Barberis il Geas riesce a battere la difesa avversaria, che trema sulla tripla di Cassani (52 – 58) ma che respira dopo lo 0 su 2 di Arturi a 3’10″ dalla fine. Il Geas prova nel finale a giocare la carta dell’orgoglio: le rossonere arrivano a toccare il – 4 sul 54 – 58, ma subito dopo si perdono lasciando nuovamente spazio alle avversarie che, puntualmente, le puniscono. Il canestro di Fortunato e il giro in lunetta di Annigoni, che concretizza al meglio un tecnico fischiato ad Arturi, ricacciano indietro il Geas che alla fine soccombe 56 – 68, per la gran gioia delle lavagnesi.

Il tabellino:
Paddypor Sesto San Giovanni – Autorighi Lavagna 56 – 68
(Parziali: 14 – 18, 23 – 34, 40 – 46)
Paddypor Sesto San Giovanni: Bonomi, Arturi 1, Galli 3, Cassani 9, Picco, Meroni, Gambarini 13, Mazzoleni 9, Barberis 13, Giorgi 8. All. Bacchini.
Autorighi Lavagna: Annigoni 14, Carbone 10, J. Carbonell 4, De Mattei, Fantoni 7, Giacchè 2, E. Carbonell ne, Sciutti ne, Fortunato 14, Arzeno ne, Principi 17. All. Vaccaro – M. Annigoni.
Arbitri: Davide Zuccarello (Maccagno) e Mirko Moreno Di Franco (Siziano).

I risultati del 5° turno:
Pallacanestro Torino – Stars Novara 40 – 51
Castel Carugate – Astro Cagliari 62 – 48
B&P Costa Masnaga – S.I. Tankcleaning Savona 68 – 70
Paddypor Sesto San Giovanni – Autorighi Lavagna 56 – 68
Sant’Orsola Sassari – Solidago Ghezzano 71 – 56
Wideuropa NBA-Zena – Azzurra Moncalieri 55 – 59

La classifica:
1° Paddypor Sesto San Giovanni 8
1° Pallacanestro Torino 8
3° B&P Costa Masnaga 6
3° Astro Cagliari 6
3° Stars Novara 6
3° Castel Carugate 6
7° Solidago Ghezzano 4
7° Wideuropa NBA-Zena 4
7° Azzurra Moncalieri 4
7° Sant’Orsola Sassari 4
11° S.I. Tankcleaning Savona 2
11° Autorighi Lavagna 2

Le partite della 6ª giornata, in programma sabato 17 e domenica 18 novembre:
S.I. Tankcleaning Savona – Paddypor Sesto San Giovanni
Astro Cagliari – Azzurra Moncalieri
B&P Costa Masnaga – Pallacanestro Torino
Autorighi Lavagna – Sant’Orsola Sassari
Stars Novara – Castel Carugate
Solidago Ghezzano – Wideuropa NBA-Zena