Quantcast
Cronaca

Allerta meteo 2, pochi disagi e qualche allagamento a Genova. Doria: “Attualmente situazione sotto controllo” previsioni

Doria Marco

Genova. Lo stato di allerta due continua ad essere in vigore in tutta la Liguria, ma la perturbazione che in queste ore ha colpito la nostra regione a Genova non ha fortunatamente causato danni seri. Attualmente la maggiore intensità di pioggia si sta riversando nel levante cittadino, mentre fino alcune ore fa ponente e valpolcevera erano state le zone più colpite.

Alcune criticità si sono registrate in via Gaulli, dove il rio Rian, parzialmente ostruito da una grata, ha preoccupato per alcuni istanti gli esperti. La strada è stata chiusa per alcuni minuti, ma la situazione è stata presto risolta. Alcuni allagamenti si sono registrati nella zona di Lungomare Canepa e di Corso Italia e perciò si sconsiglia l’uso dei veicoli a due ruote. Rimane comunque valido l’appello ad evitare il più possibile gli spostamenti. I vigili del fuoco hanno effettuato numerosi interventi a causa di piccoli allagamenti e di tombini e tubi che non riuscivanopiù a raccogliere le precipitazioni. Nel complesso, comunque, la situazione rimane piuttosto tranquilla.

Lo ha confermato pochi istanti fa durante una conferenza stampa il sindaco Marco Doria. “Abbiamo adottato – ha detto il primo cittadino di Genova – provvedimenti prudenziali per garantire la sicurezza dei cittadini ed evitare affollamenti in luoghi potenzialmente critici. La situazione, comunque, attualmente è sotto controllo”.

“Abbiamo – ha continuato – numerosi pluviometri sistemati in posizioni strategiche che rilevano in tempo reale il livello delle precipitazioni e la loro intensità. Ci consentono di avere sotto controllo la situazione”. Proprio le rilevazioni tecniche ci segnalano che, fin quasi alle 17 di questo pomeriggio, erano caduti 58 mm di pioggia a Genova Pegli e 45 sul Monte Gazzo. Le stazioni di Genova Castellaccio, Genova Gavette, Genova Bolzaneto hanno invece rilevato rispettivamente delle precipitazioni di 34, 32 e 31 mm.

“Inoltre ci sono 22 postazioni presidiate dai volontari della protezione civile lungo i corsi d’acqua e segnalano periodica, mentre il livello dell’acqua nei rivi. Senza contare gli agenti di polizia municipale e gli operatori di Amt presenti sul territorio”.

Per quanto riguarda la situazione di allerta, l’Arpal ha confermato che terminerà alle ore 12 di domani. Le autorità si riservano però di estenderla in caso di necessità. “Faremo un aggiornamento nelle prime ore di domani mattina – ha sottolineato l’assessore regionale Renata Briano – per capire se dovremo prorogare l’allerta ed, eventualmente, per quali zone”.