Quantcast

“Villa Adriana, architettura celeste e segreti dei solstizi”: due incontro con gli amici dell’Acquario di Genova

acquario

Genova. Mercoledì 31 ottobre nell’Auditorium dell’Acquario di Genova avranno luogo la terza e la quarta conferenza del ciclo “IMMAGINARIO CELESTE NELLE PIETRE DEL PASSATO” organizzato dall’Associazione Amici dell’Acquario in collaborazione con l’Acquario stesso, nell’ambito del Festival della Scienza.

Alle ore 17,30, dopo la presentazione di Gioia De Luca, già professore ordinario di archeologia all’Università di Genova, Marina de Franceschini, archeologa (Progetto Accademia) e Giuseppe Veneziano, archeoastronomo (Osservatorio Astronomico di Genova-Sestri) tratteranno di “VILLA ADRIANA. ARCHITETTURA CELESTE E SEGRETI DEI SOLSTIZI”.

I due relatori illustrerano l’orientamento astronomico di un’intera spianata della Villa Adriana di Tivoli, la più importante villa imperiale dell’antichità romana, i cui edifici che sono stati progettati e costruiti orientandoli verso il punto in cui il Sole sorge all’alba del Solstizio d’inverno e il punto in cui il Sole tramonta al Solstizio d’estate – esattamente contrapposti a 180°.

Nei giorni dei Solstizi, le finestre del Tempio di Apollo creano una serie di rettangoli luminosi che si muovono sulle pareti, mentre dalle porte la luce avanza lentamente lungo il pavimento e attraversa l’interno edificio per tuta la sua lunghezza. E nell’edificio di Roccabruna speciali condotti luminosi creano una lama di luce all’interno di una grande sala a cupola, e altri condotti nascosti permettono di creare speciali effetti sonori, convogliando all’interno della sala musica o voci senza che si veda nessuno, con effetti di grande suggestione.

A seguire, con inizio alle 18,30, Filippo Maria Gambari, soprintendente per i Beni Archeologici dell’Emilia Romagna, presenterà la “RICOSTRUZIONE IN 3 D DEI FENOMENI ASTRONOMICI DI ROCCABRUNA (VILLA ADRIANA)” realizzati da Bernard Frischer, professore di Storia dell’Arte e Antichità classica della University of Virginia (U.S.A) nell’ambito del progetto Virtual World Heritage Laboratory dell’University of Virginia.

La ricostruzione 3D e la visita virtuale ci permettono di visualizzare l’aspetto antico dell’edificio di Roccabruna. Possiamo ricostruire la decorazione della Sala a cupola al piano inferiore, dove è` stata collocata una statua di Iside e osservare i fenomeni luminosi che avvenivano durante il Solstizio estivo: il Sole che illumina la statua, e la lama di luce che si muove all’interno, e colpisce la raffigurazione della Zodiaco, che poteva forse decorare la volta della cupola.

Entrambi gli incontri si svolgono presso l’Auditorium dell’Acquario di Genova e sono ad ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili.
Per informazioni contattare gli Amici dell’Acquario al n. tel. 0102345279 o 0102345323, www.amiciacquario.ge.it.

Più informazioni