Quantcast
Economia

Tremonti a tutto campo parla al Salone Nautico: “Troppe tasse devastano l’economia. Il governo? Manca di capacità”

Genova. E’ ormai un ex ministro, ma Giulio Tremonti non ha certo abbandonato la politica. Una nuova formazione pronta a competere alle prossime elezioni e giudizi sferzanti sugli attuali protagonisti della scena politica, Tremonti era oggi in visita al Salone Nautico di Genova per partecipare ad una tavola rotonda.

Inizia con l’attaccare il Pd, nella persona del suo segretario: “Ho sentito Bersani che diceva: “La crisi é globale, però è colpa di qualcuno in Italia”. Be’, i nessi logici sono allentati. Per rispondere a Bersani ho trovato un buon avvocato: Mario Monti, che sul Corriere della Sera per tre anni ha detto: Tremonti ci ha tolto dal rischio di diventare come la Grecia”.

Ma non è tutto, perchè l’ex ministro dell’economia ha rimarcato con orgoglio i suoi successi: “Nei tre anni in cui ho fatto il ministro lo spread era a 113, anche meno. Adesso mi pare che sia un pò più alto: pensate che il nuovo Governo ci dia prestigio all’estero o invece garantisca all’estero che l’Italia sarà logorata in continuo?”.

“Penso che si possa tornare al livello di spread di prima – ha aggiunto – cioé essere padroni a casa nostra, indipendenti. Troppo debito italiano é in mani estere. Basterebbe una politica che concentri il risparmio in casa nostra”.

Insomma, secondo Tremonti il governo in carica non starebbe dando grande prova di sé: “A furia di tassare si devasta l’economia anziché risolvere i problemi – ha concluso. Questo governo manca di capacità tecnica e, detto di un governo tecnico, è tutto dire”.