Quantcast
Cronaca

Terremoto dell’Aquila, Della Bianca (Riformisti Italiani): “Sconcerta la sentenza di condanna al professor Eva”

Liguria. “Come si può prevedere l’imprevedibile? – dice il consigliere regionale dei Riformisti Italiani, Raffaella Della Bianca -. Dopo lo sciame sismico del 30 marzo 2009 che colpì l’Abruzzo, parlare di analisi dei rischi di un fenomeno non prevedibile come un terremoto, è la contraddizione dell’accusa che è stata mossa dal pm ai componenti della commissione Grandi Rischi, condannati in primo grado a sei anni di reclusione per lesioni ed omicidio colposo. Per questo ritengo che la sentenza emessa dal tribunale dell’Aquila sia sconcertante”.

“Ho fatto dei tweet sulla gravità dell’accaduto – aggiunge il consigliere -, attraverso i quali ho espresso tutta la mia solidarietà e vicinanza al professor Eva. La comunità scientifica nazionale è allibita, perché si tratta di una sentenza che getta discredito sul nostro sistema Paese, senza contare che il rischio è anche quello di fare saltare tutto il complesso della Protezione civile”.

“E’ una condanna che sembra una sorta di ‘caccia all’untore’ – conclude Della Bianca – per poter dire che giustizia e’ stata fatta. Quando avvenne il terremoto all’Aquila, secondo i sismologi, le probabilità che si verificasse un evento di tale portata era del due per mille. Mi auguro che, come promesso dal ministro dell’Ambiente, sul tavolo di Palazzo Chigi si discuta di tale sentenza, definita dallo stesso Clini ‘assurda’, affinché la commissione Grandi Rischi possa continuare a lavorare per il nostro Paese”.