Quantcast

Sampdoria su Osvaldo, sognare non costa nulla. Gli sceicchi del PSG vogliono Obiang

Genova. L’avvio di campionato della Sampdoria è di quelli da incorniciare. Se non fosse per la papera di Sergio Romero, costata poi la sconfitta di Verona, la classifica blucerchiata sarebbe a dir poco sorprendente. Mister Ciro Ferrara sta facendo un ottimo lavoro, pari a quello fatto dalla dirigenza in estate.

Il direttore sportivo Pasquale Sensibile ha rinforzato la rosa acquistando pochi ma preziosissimi elementi, su tutti il bomber Maxi Lopez. Prenderlo non è stato facile, erano tanti i club interessati. Grazie allo sforzo della proprietà, l’erede di Beppe Marotta ha strappato il bomber al Catania.
Sembrava un colpo impossibile, così come appare complicato ora quello di Pablo Osvaldo. L’attaccante della Roma negli ultimi giorni è stato accostato con sempre maggior insistenza alla compagine blucerchiata. Un’ipotesi che ha cominciato a prendere corpo dopo la panchina sulla quale si è seduto per 90′ domenica scorsa. Zdenek Zeman, tecnico giallorosso, lo ha escluso dall’undici titolare sceso in campo contro l’Atalanta. Il boemo, come ha fatto con Daniele De Rossi, lo ha accusato di pensare solo a se stesso e non al bene del gruppo.

Dichiarazioni pesanti che hanno aperto le porte della cessione a gennaio. Magari non in via definitiva, il prestito la soluzione più accreditata. Gli ottimi rapporti che legano Sensibile al ds capitolino Walter Sabatini hanno subito fatto propendere per la soluzione blucerchiata.

La trattativa però è tutt’altro che agevole. Osvaldo, bomber della nazionale italiana, piace a mezza Europa; la Juventus in particolare ci aveva fatto un pensierino già in estate. Senza contare che l’ex Espanyol sembra deciso nel voler proseguire la propria avventura alla Roma del grande amico Francesco Totti.

Sognare non costa nulla e i tifosi della Samp incrociano le dita. Dopo aver visto Antonio Cassano sbarcare a Genova via Real Madrid, tutto pare possibile. A smorzare le speranze sono le parole rilasciate da Filippo Fusco a tuttojuve.com; l’uomo che nell’estate del 2011 ha curato il trasferimento di Osvaldo alla Roma si è espresso in questi termini: “Osvaldo sta bene a Roma, grazie ai giallorossi ha conquistato la nazionale. Ha sempre giocato ed è stato considerato da Zeman l’attaccante di maggior talento con Totti. Non giocare una volta può essere un stimolo a fare ancora meglio. Un conto è stare in panchina una domenica, un altro è non giocare per tre-quattro partite consecutive. Ipotesi Doria? Massimo rispetto per la Samp, che è una squadra giovane e importante, ma non c’è assolutamente nulla”.

Parlando di mercato sono da registrare i rumors relativi all’interesse che il Paris Saint Germain ha dimostrato per Pedro Obiang. Per gli sceicchi proprietari del club francese i soldi non sono un problema. Decidessero di fare sul serio, sarebbe dura rinunciare a un’offerta clamorosa. Leonardo, il loro braccio destro, stravede per il centrocampista blucerchiato. Busserà alle porte di Corte Lambruschini a gennaio, lo farà con ancora maggior convinzione a stagione coclusa.