Quantcast

Sampdoria: Ferrara subito al lavoro per guarire una squadra che non sa più vincere

Ferrara Sensibile

Bogliasco. Quattro sconfitte consecutive, un mese senza vittorie, difficoltà nella manovra ed un gioco che non riesce più a decollare. Questo, in sintesi, il momento della Sampdoria dopo un avvio di campionato particolarmente brillante.

Ieri i blucerchiati sono caduti contro il Cagliari, al termine di un incontro in cui la Samp non meritava di perdere, ma neppure di vincere. Al di là dell’impegno, sempre presente, si sono viste troppe disattenzioni ed anche poca qualità, soprattutto in attacco.

La società, comunque, mantiene i piedi per terra, non fa drammi e conferma la fiducia a Ciro Ferrara. “Gli eccessi – ha detto il ds Pasquale Sensibile – non mi piacciono. Non eravamo fenomeni dopo cinque partite, come siamo perfettamente consapevoli del momento complicato. Dobbiamo essere bravi a non avere paura: siamo sereni, ma non superficiali”.

Oggi la squadra è già al lavoro in vista della trasferta di Milano contro l’Inter: da valutare le condizioni di Obiang e Maresca, che potrebbero recuperare per la gara di San Siro, oltre a quelle di Castellini che è stato fermato da un attacco gastrointestinale nella notte tra sabato e domenica. Non sarà della partita Munari, squalificato.

I neroazzurri sono in uno stato di forma ottimale ed in classifica scalano posizioni su posizioni. Non sarà facile affrontarli, ma, come ha ricordato lo stesso Sensibile, “c’è chi dice che sarà un miracolo fare risultato, ma lo dicevano anche prima della gara col Milan”.

Insomma, la Sampdoria riparte da San Siro. Alla prima giornata trafisse il Milan e diede avvio ad un esaltante ciclo di vittorie: tutti si augurano che la storia si ripeta.