Quantcast
Economia

Salone Nautico, Confesercenti: “Calo di presenze, ma la vera batosta è sul fatturato”

Genova. Come ha dichiarato la presidente della Fiera di Genova, Sara Armella, il calo di visitatori durante l’ultima edizione del Salone Nautico, che si è appena conclusa, si è attestata intorno al 20%. Dato confermato anche da Confesercenti, che però segnala un altro aspetto ancora più allarmante e chiaro sintomo della crisi.

“Ci aspettavamo un calo di presenze di questo tipo, visto che rispecchia una situazione di crisi a livello generale – spiega Andrea Dameri, direttore Confesercenti di Genova – si tratta di un dato allarmante, ma è ancora più significativo il crollo del fatturato, chiaro sintomo dalla diminuita capacità di spesa delle famiglie italiane”.

Secondo Dameri, parlando prettamente di fatturato, il calo ammonta a circa il 30-40% e in tutti i settori, dai ristoranti agli alberghi, dai negozi ai bar. “La gente spende di meno nei ristoranti, nei negozi e nelle varie attività commerciali – prosegue – il fatturato cala anche negli alberghi, visto che per attirare presenze quasi tutti hanno ribassato le tariffe”.

Se questi sono dati allarmanti, non tutto quello ha gravitato intorno al Salone ha avuto un saldo negativo. “Gli eventi collaterali, soprattutto Genovainblu, hanno riscosso un notevole successo, quindi il nostro obiettivo deve essere quello di studiare nuovi appuntamenti e migliorare sempre – conclude il direttore di Confesercenti – speriamo che l’edizione del Salone 2013 possa essere più fortunata nel 2013 e che magari la situazione di crisi sia meno drammatica”.