Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Salone Nautico, Armella replica all’ultimatum di Albertoni: “Dichiarazioni inopportune”

Genova. Stupore alla Fiera di Genova, per le dichiarazioni odierne del presidente di Ucina Anton Francesco Albertoni ritenute decisamente inopportune nei contenuti e nei tempi, alla vigilia dell’ultimo weekend di Salone.

“Fiera di Genova organizza da 52 edizioni il Salone Nautico, di cui è anche titolare esclusiva del marchio, assumendosi completamente il rischio d’impresa – afferma il presidenta della Fiera di Genova, Sara Armella – In questi mesi abbiamo ascoltato le aziende espositrici, apportando una serie di modifiche alla struttura del Salone per rispondere meglio alle nuove esigenze. All’inaugurazione del Salone, soltanto sabato scorso, alla presenza del viceministro Ciaccia, le istituzioni cittadine, che peraltro coincidono con l’azionariato della Fiera, insieme alla stessa Fiera e a Ucina si sono impegnate a discutere la riprogettazione del Salone già nelle prossime settimane”.

“Per noi – ribadisce Armella – questo rimane l’obiettivo prioritario mentre le dichiarazioni odierne sembrano più una fuga in avanti in risposta a logiche interne associative. Fiera di Genova è pronta a lavorare con Ucina per assolvere gli impegni reciprocamente assunti. Le istituzioni locali e la Fiera vogliono continuare a realizzare sempre meglio la manifestazione, valorizzando le competenze e le professionalità maturate, in modo adeguato ai tempi e a un’economia che cambia”.