Economia

Salone Nautico all’insegna del rilancio, Armella: “Mai come ora è importante guardare al futuro”

Sara Armella fiera di genova

Genova. “Uno sforzo corale in un anno di grande difficoltà” ha descritto così il presidente della Fiera di Genova, Sara Armella, la 52° edizione del Salone Nautico Internazionale di Genova durante la presentazione di questa mattina in Camera di Commercio.

Sarà un salone importante, leader ancora una volta a livello internazionale, all’insegna del rilancio, dell’innovazione, dell’internazionalizzazione.

In un anno in cui più che mai c’è bisogno di guardare al futuro “abbiamo lavorato tantissimo per mantenere l’integrità del salone e la sua completezza, evitando delle spinte disintegrative che avrebbero portato risultati pessimi per tutte le imprese e disorientato i visitatori – afferma Armella – abbiamo poi lavorato molto per creare un salone che ponga al centro il visitatore e gli elementi della ricerca, dell’innovazione, del made in Italy, con collaborazioni importanti, non dimentichiamo quelle con l’Università di Genova e la Florida University”.

Tra le varie iniziative di contorno all’esposizione, ci sarà una grande aula interattiva dove saranno presentati i progetti più importanti del master sul design nautico.

“Ricordiamo che l’80% delle barche sopra i 24 metri presenti nel mondo sono state disegnati da disegner e architetti italiani – dice Armella – quindi questa grossa spinta all’innovazione e alla ricerca trova quest’anno nel Salone Nautico un elemento di riconoscimento propulsivo”.

Nel corso della 52° edizione spazio a convegni, presentazioni dei migliori modelli delle aziende, incontri business2 business tra imprenditori, molti dei quali, grazie alla collaborazione con Liguria International, verranno dall’estero.

Ricchissimo anche il dopo salone, con molti eventi e incontri che animeranno la città nei luoghi più suggestivi, nei Musei di Strada Nuova, all’Acquario, al Teatro Stabile e al Porto Antico, un carnet fittissimo.

I Civ animeranno poi molte giornate e serate per presentare il salone nautico e la città nella sua espressione più accogliente, divertente, interessante a tutti i visitatori.

“Ringraziamo tutti perchè è stato uno sforzo corale e in un anno di difficoltà come questo gli sforzi congiunti producono sempri buoni risultati” conclude Armella.