Quantcast
Cronaca

Rubò shampoo al supermercato e picchiò il cassiere, condannato a un anno e quattro mesi

Genova. Un anno e quattro mesi di reclusione più 300 euro di multa. Questo quanto è costato a un marocchino di 32 anni il furto di uno shampoo in un supermercato nel centro storico genovese.

L’episodio era avvenuto nel 2011, quando il giovane straniero, incensurato, aveva nascosto nella borsa il flacone di shampoo e si era recato alla cassa cercando di pagare solo una confezione di uova.

L’uomo aveva negato il furto all’impiegato del negozio che aveva assistito al furto tramite la telecamera di sicurezza.
Innervosito dal cassiere, il marocchino gli aveva sferrato un pugno alla tempia storcendogli anche il braccio provocando la frattura di una mano.

Quando, due giorni dopo, lo straniero si era recato presso il commissariato di polizia lamentando di essere stato accusato ingiustamente, e’ stato identificato, riconosciuto dalla registrazione della telecamera e denunciato a piede libero. Al giovane, difeso da Elisabetta Feilliene, il gup ha concesso le attenuanti generiche e quelle del valore lieve della cosa sottratta. Ha beneficiato della condizionale. Il giovane è stato processato con rito abbreviato con l’accusa di rapina e lesioni dal gup Adriana Petri.