Riva Trigoso, evasione per oltre 1 milione e 400 mila euro: nei guai l'amministratore di un bar-ristorante - Genova 24
Cronaca

Riva Trigoso, evasione per oltre 1 milione e 400 mila euro: nei guai l’amministratore di un bar-ristorante

guardia di finanza

Riva Trigoso. Scoperta maxi evasione fiscale da circa 1 milione e 400 mila euro. A finire nei guai è stato l’amministratore di una società della zona che gestiva un bar-ristorante. La scoperta è stata fatta dalla brigata locale della guardia di finanza al termine di una accurata verifica.

L’impresa è risultata un evasore totale, avendo omesso la presentazione delle dichiarazioni fiscali dal 2006 al 2010; relativamente al 2011, invece, ha omesso di registrare in contabilità corrispettivi incassati per oltre 200.000 euro. La società verificata ha tenuto, in modo frammentario e solo per alcuni esercizi, le
scritture contabili, pur essendo dotata del registratore di cassa.

I finanzieri, per la ricostruzione della gestione e del volume d’affari e dei redditi prodotti dall’impresa, hanno utilizzato la documentazione disponibile e gli scontrini giornalieri riepilogativi degli incassi, reperiti nelle fasi iniziali dell’attività ispettiva; sono risaliti a vari clienti, acquisendo numerose fatture emesse ed hanno integrato tali risultanze con approfondite indagini bancarie, arrivando a determinare, così, l’effettiva operatività aziendale.

Le fiamme gialle hanno anche accertato che l’azienda impiegava 4 lavoratori completamente in nero ed altri 5 in modo irregolare e che aveva omesso di versare all’INPS contributi previdenziali per un importo di oltre 55mila euro. Il rappresentante legale dell’impresa è stato denunciato all’autorità Giudiziaria, per l’omessa presentazione delle dichiarazioni fiscali e per l’occultamento di registri e documenti contabili.