Quantcast

Riparte il Fair Play Village. Edoardo Garrone: “Siamo orgogliosi, è questo il “valore Sampdoria”

Genova. Dalla serie B alla serie A un elemento non cambia. Si tratta di quello che Edoardo Garrone definisce il “valore Sampdoria”. “Oltre i risultati – ha detto -, oltre le polemiche per rendere il calcio come quello di una volta: uno sport che va goduto dai tifosi, dalle famiglie e va visto con allegria. Anche il risultato negativo non deve dare origine a recriminazioni o polemiche. Il nostro valore è tutto questo”.

Ed una delle iniziative che rendono possibile tutto ciò è il Fair Play Village, la cui nuova edizione è stata presentata oggi a Genova.

L’anno scorso si trattò di un successo straordinario, con circa 60.000 visitatori totali, 5.000 a partita. Quest’anno si punterà di più sulle iniziative per i più piccoli, in modo tale da creare un’atmosfera diversa prima e dopo le partite blucerchiate.

Sarà composto da stand dedicati a prodotti tipici locali e a spazi gioco: un’iniziativa che ha vinto un premio dell’Eca (European Club Association) nella categoria “Fan relation” davanti ad oltre cento club partecipanti.

“Il premio ricevuto è per noi motivo d’orgoglio – ha spiegato Garrone – e conferma la validità della scelta per la quale si vede un lavoro creativo e organizzativo da parte dei dirigenti della Sampdoria, che è veramente da apprezzare. Continueremo su questa strada”.

L’edizione 2012-2013 si intitola “C’e’ voglia di un altro calcio”, iniziera’ il 28 ottobre in occasione di Sampdoria-Cagliari e proseguirà nelle casalinghe contro Atalanta, Parma, Inter e Juventus. In trasferta, il Village sarà allestito a Catania, Siena, Bergamo e Udine.