Quantcast

Riduzione Imu, i sindacati: “Dal Comune scelte sbagliate sui destinatari”

Genova. Cgil, Cisl e Uil si dicono fortemente contrari alle scelte di sindaco e giunta comunale riguardo all’individuazione dei soggetti destinatari della riduzione della tassazione Imu.

Nonostante il Comune di Genova abbia dichiarato come tale scelta sia arrivata dopo confronti con le associazioni, i sindacati ricordano che erano stati chiesti attenzione e sensibilità diversi.

Durante gli incontri erano infatti state messe in evidenza le problematiche delle famiglie con disabili e/o anziani non autosufficienti con redditi familiari bassi.

Era inoltre stato fatto presente che pur con la riduzione già decisa dal sindaco e dalla giunta nei confronti di proprietari d’immobili affittati a canoni concordati la tassazione Imu rappresentava un aggravio fiscale pesante per soggetti precedentemente non tassati. Di conseguenza la grave situazione di carenza abitativa del nostro territorio non avrebbe potuto che esserne aggravata.

“Il sindaco e la giunta non hanno ritenuto di prendere in considerazione le nostre istanze che riguardavano molti cittadini, ritenendo di privilegiare uno “sconto” praticato ad Arte per gli immobili di proprietà dell’ente, che francamente né comprendiamo né condividiamo – sostengono i sindacati – La scelta è comunque legittima, ma non può trovarci concordi”.