Quantcast

Regione, una legge per le terre incolte e per avvicinare i giovani all’agricoltura

matteo rossi

Regione. E’ stata presentata oggi in consiglio regionale dal capogruppo di Sel Matteo Rossi, una proposta di legge regionale per favorire l’accesso dei giovani all’agricoltura e contenere il consumo di suoli agricoli.

“Governance del territorio e nuove opportunità occupazionali sono le esigenze a cui si cerca di dare risposte con questa proposta di legge” ha spiegato il capogruppo Matteo Rossi.

Nonostante il numero complessivo degli addetti all’agricoltura in Liguria sia sostanzialmente stabile (15.000
persone) è in incremento progressivo la percentuale di terreni incolti, senza alcuna manutenzione, che invece potrebbero essere una risorsa occupazionale dice Sel.

Tra le misure più significative introdotte dalla proposta il censimento dei terreni agricoli idonei per la cessione in
locazione a giovani agricoltori, il diritto di prelazione ai giovani nelle procedure di alienazione e locazione dei terreni agricoli, agevolazioni per i contratti di affitto come previsto dalla legge 441 del 1998, sgombero forzoso delle attivita’ improprie e senza titolo autorizzativo, assegnazioni di locazioni tramite bando pubblico, clausola di salvaguardia ambientale dei terreni dati in locazione a tutela del territorio.

Nel dispositivo si impegna la Regione a censire i terreni pubblici inutilizzati e a la disciplinare le modalità di
cessione di tali terreni ai giovani agricoltori sotto i 40 anni.

“Lo ritengo un passo significativo per la rivitalizzazione economica ed ambientale dell’agricoltura ligure ed in
particolare del nostro entroterra” sottolinea Rossi.