Rapine in villa nel Tigullio: custodia cautelare per i quattro rapinatori - Genova 24
Cronaca

Rapine in villa nel Tigullio: custodia cautelare per i quattro rapinatori

auto polizia di stato

Tigullio. Erano già stati fermati nel giugno scorso, ieri il gip ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, dove attualmente si trovano.

Protagonisti quattro cittadini albanesi: Meci Alfred, 24 anni, Tola Egisen, della stessa età, Baji Nik, 23 anni e Cani Agustin, 39.

Gli investigatori li ritengono colpevoli di alcune rapine in villa consumate il 20 e 21 giugno a Chiavari e Leivi. Meci era stato fermato il 22 giugno, mentre cercava di allontanarsi dal luogo della rapina a Leivi.

Il giorno successivo, era stato arrestato anche Tola, trovato presso un casolare abbandonato vicino a Chiavari.

Il terzo uomo, Baja Nik, era invece stato fermato nei pressi della stazione ferroviaria. L’ultimo componente della banda, Cani Augustin, venne catturato nella tarda serata del 30 giugno a Brindisi mentre cercava di allontanarsi dall’Italia imbarcandosi su un traghetto.

Ma i quattro malviventi sarebbero coinvolti anche nella rapina del 15 giugno u.s. nei pressi del comune di Morego. In quell’occasione i rapinatori aggredirono gli anziani coniugi proprietari di casa e ferirono il marito al volto con un pugno, dopo averlo legato assieme alla moglie.

Il provvedimento restrittivo è stato notificato ai quattro indagati nei penitenziari di Marassi, Chiavari e Brindisi.