Politica

“Provvedimenti recessivi ed iniqui”. Scandroglio (Pdl) voterà contro Monti

Genova. Michele Scandroglio, parlamentare ligure del Pdl, voterà contro la fiducia al Governo Monti. L’esecutivo sta infatti per varare la Legge di Stabilità, quella che fino a qualche anno fa si chiamava ancora Finanziaria. Un provvedimento che ha suscitato numerose perplessità ed anche aperte opposizioni a causa dei nuovi pesanti tagli in esso contenuti.

Sull’approvazione della Legge di Stabilità, Palazzo Chigi ha posto la fiducia, ma Scandroglio – lo ha annunciato oggi –
negherà il suo consenso. “La misura – ha spiegato – era già colma quando è stato cancellato ingiustamente il Tribunale di Chiavari: allora avevo detto che non avrei votato per il Governo se non avesse tenuto conto del parere del Parlamento, contrario alla chiusura del Tribunale”.

“Già ce n’era abbastanza – ha continuato – ma oggi leggiamo addirittura che si taglia sull’assistenza ai disabili. Perciò oggi alla Camera il Governo non avrà il mio voto su nessuna delle tre fiducie richieste. E altrettanto accadrà
domani sulla quarta fiducia posta dell’Esecutivo”.

“Questo Governo – ha concluso – non comprende il Paese e tanto meno le esigenze del territorio. I suoi provvedimenti sono recessivi e spesso iniqui”.