Primarie Pd, Cofferati: "Nessuno cambia le regole per paura di Renzi, dipende tutto dalla legge elettorale" - Genova 24
Politica

Primarie Pd, Cofferati: “Nessuno cambia le regole per paura di Renzi, dipende tutto dalla legge elettorale”

sergio cofferati

Genova. Le primarie ed il loro regolamento continuano ad agitare le acque all’interno del Partito Democratico. Da una parte i bersaniani, che spingono per una revisione delle regole e parlano di sfida a doppio turno, dall’altra i sostenitori di Matteo Renzi, diffidenti verso i primi.

Sergio Cofferati, europarlamentare del Pd, è intervenuto sull’argomento a margine del convegno “Europa in città”, dedicato alle reti transeuropee di trasporto, svoltosi presso Palazzo San Giorgio.

“Nessuno intende cambiare le regole perché ha paura di Renzi – assicura – ma dipende tutto dalla legge elettorale. Se fosse simile a quella tedesca, allora non ci sarebbero più primarie di coalizione ed il Partito Democratico dovrà fare un congresso straordinario per indicare un candidato”.

“Se – conclude Cofferati – rimanesse invece una legge per la quale è prevista la coalizione prima del voto, bisognerà fare delle primarie a doppio turno perché con tanti candidati non ha senso portare a Palazzo Chigi chi non raggiunge il 50% dei consensi. A quel punto è logico che i primi due classificati si dovranno sfidare nuovamente”.