Quantcast
Politica

Primarie del centrodestra, Bagnasco: “Modo per ritrovare lo spirito del 1994”

Genova. “L’annuncio del ritiro dalla competizione elettorale di Aprile 2013 da parte del Presidente Silvio Berlusconi è l’ennesima dimostrazione del fatto che sempre in ogni occasione ha saputo privilegiare gli interessi del Paese”. Così dichiara il Consigliere Regionale del Pdl Roberto Bagnasco che continua: “il Popolo dei Moderati rappresenta il futuro di questo Paese e non può non assumersi la responsabilità di governare un periodo che sia preannuncia veramente difficile ma anche importante”.

“La possibilità – continua l’esponente del Popolo della Libertà – attraverso elezioni primarie vere e aperte al contributo di tutti rappresenta un occasione straordinaria di confronto, di analisi, di autocritica, ma soprattutto di proposta politica. Ho sempre creduto in Angelino Alfano, oggi sono più convinto che abbia la dirittura morale e la capacità gestionale per governare l’Italia. Ma credo che sia indispensabile che a partecipare alle Primarie ci siano altri candidati credibili e portatori di proposte e sensibilità diverse”.

“Fin da oggi confermo l’impegno affinchè l’appuntamento politico di dicembre sappia ridare gli entusiasmi del 1994” – conclude Roberto Bagnasco.