Quantcast
Politica

Primarie centro sinistra, Lunardon: “Giusto basare leadership su legittimazione popolare”

Genova. Tutto pronto per l’arrivo di Matteo Renzi a Genova. L’appuntamento è  per domani sera al teatro della Corte e i suoi sostenitori sono al lavoro per promuovere l’evento.  Sulla campagna per le primarie del centro sinistra che si svolgeranno il prossimo 25 novembre interviene il segretario del Pd genovese Giovanni Lunardon: “Sarà una grande discussione – dice Lunardon – penso che il punto fondamentale delle primarie sia proprio questo”.

“Credo che Bersani abbia fatto bene a non trincerarsi dietro lo statuto del partito  –  spiega il segretario del Pg genovese – che gli avrebbe consentito di dire che il candidato unico e naturale del partito democratico alla premiership era lui. La scelta di sospendere quel famoso articolo dello statuto  dipende da un fatto e cioè che in questa fase di grande crisi della politica se si vuole fondare con una forte legittimazione una nuova leadership, questa non può avvenire semplicemente attraverso il rispetto formale di uno statuto ma deve passare attraverso un grande bagno di popolo. Le primarie del centro sinistra saranno questo, un grande fenomeno popolare”.

“Gli elettori del centro sinistra – precisa Lunardon – sceglieranno non solo una premiership e una leadership ma daranno anche una spinta fondamentale a una nuova coalizione, che a differenza del passato si forma sul programma, non prima del programma”.

“Non vogliamo ripetere gli errori dell’Unione che è un’esperienza che abbiamo vissuto con una certa drammaticità. Allora prima c’erano i partiti e poi difficilmente si cercava di rincorrere un programma comune. Questa volta, con il manifesto del centro sinistra, prima vengono i contenuti programmatici e poi chi aderisce, fonda la nuova coalizione. E’ un metodo nuovo e anche questo credo che sia un salutare contributo del centro sinistra ad aprire una nuova fase in Italia”.