Quantcast

Prima nazionale per il Teatro della Tosse, in scena “Siamosolonoi” con Michele Riondino e Maria Sole Mansutti

Genova. Una cucina. Sarà questa la scena che si troveranno davanti gli spettatori, quando dal 1° al 4 novembre andrà in scena “Siamosolonoi”, prima nazionale per il Teatro della Tosse di Genova.

Scritto da Marco Andreoli, con la regia del Circo Bordeaux, lo spettacolo “Siamosolonoi” è interpretato da Michele Riondino, una carriera tra palco e macchina da presa, recentemente nei panni del giovane Montalbano nell’omonimo prequel del fortunato ruolo interpretato da Luca Zingaretti.

Accanto a Riondino ci sarà Maria Sole Mansutti, anche lei alle spalle una carriera tra teatro e ficton, come “Don Matteo”, “Ris” e “Distretto di polizia 10”.

“Protagonisti dello spettacolo saranno un bambino e una bambola, chiusi in una cucina, due personaggi che cercano di raccontare qualche cosa, rappresentano una sorta di lotta tra il maschile e il femminile, è una storia di amore e di abbandono – spiega il drammaturgo Andreoli – Abbiamo lavorato su ritmi e situazioni molto diverse tra loro, con una scenografia molto importante che diventa un personaggio fondamentale”.

Un romanzo di formazione, la storia di una crescita, della presa di coscienza della realtà e della possibilità di condividere alcuni spazi.

Tutto comincia con una cucina. E nella cucina c’è un tavolo, qualche sedia , un piccolo albero di Natale e un frigorifero. E sul frigorifero, una bambola di pezza, che si chiama Ada. E poi c’è qualche macchia di sangue e una mano di un uomo che sbuca da un lenzuolo a losanghe.

E infine c’è Savino, che stringe i pugni e pensa a quanto tempo gli rimane per mettere ogni cosa al suo posto.

Più informazioni