Quantcast

Presentato il nuovo depuratore di Lavagna: costerà 58 mln di euro e servità tutto il comprensorio

Lavagna. Sarà finanziato con le tariffe dell’ambito territoriale e costerà 58 milioni di euro il nuovo depuratore fognario progettato da Iren Acqua e Gas. La sede sarà nel comune di Lavagna alla foce dell’Entella, sulla sponda sinistra.

L’impianto, presentato ieri a Lavagna, servirà sette comuni: Casarza Ligure, Castiglione Chiavarese, Sestri Levante, Cogorno, Lavagna, Carasco e Né. Alla presentazione hanno partecipato Giuliano Vaccarezza, sindaco di Lavagna e quello di Sestri Levante, Andrea Lavarello oltre all’assessore regionale all’Ambiente Renata Briano. La conclusione dell’iter amministrativo è previsto per il 2013 e nel 2014 dovrebbe iniziare la fase attuativa.

“Il Comune di Lavagna – ha detto Vaccarezza – in contropartita vedrà l’ultimazione della passeggiata a mare fino alle Rocche di S.Anna e la possibilità di utilizzare l’ecocentro della Val Petronio per smaltire alcune tipologie di rifiuti”. Il sindaco di Sestri Levante ha riferito che “cesseranno di esistere il rotostaccio di Riva Trigoso e Val Petronio ormai insufficiente e il depuratore nella Baia del Silenzio che tanti problemi ha creato nell’ultimo decennio”.

L’assessore Briano ha sottolineato che si tratta di “un ottimo progetto che consentirà di evitare nel 2015 megamulte europee” e ha annunciato che “a Recco si è in fase operativa e a Rapallo si sta ultimando l’iter burocratico mentre resta ancora in fase di criticità il depuratore di Villanova d’Albenga”.