Quantcast
Sport

Pallanuoto, Coppa Italia: Savona e Pro Recco, pareggio nel derby e passaggio del turno per entrambe

Recco. Blu Shelf Carisa Savona e Ferla Pro Recco avanti, Rari Nantes Florentia eliminate. Questo è il responso del girone C della Coppa Italia di Serie A1, girone di seconda fase ospitato nella piscina Zanelli di corso Colombo.

Le due compagini liguri si giocheranno il titolo sabato 8 e domenica 9 dicembre con le prime due classificate del girone D, in programma venerdì 19 e sabato 20 ottobre a Brescia e che vedrà impegnate Circolo Nautico Posillipo, Rari Nantes Bogliasco, Associazione Nuotatori Brescia e IGM Ortigia.

Nel primo incontro del pomeriggio, la Carpisa Yamamay Acquachiara ha vinto sulla Rari Nantes Florentia. Il risultato finale, 12 a 11, di fatto condannava già i napoletani perché, in caso di sconfitta della Pro Recco, la differenza reti sarebbe stata loro sfavorevole. L’arrivo a pari punti non si è verificato perché i biancocelesti hanno impattato 12 a 12 con il Savona.

La Blu Shelf Carisa Savona ha così vinto il raggruppamento con 7 punti, seguita dalla Ferla Pro Recco con 5. Per l’Acquachiara 4 punti, Florentia a 0.

La sfida tutta ligure, nonostante la posta in palio fosse scarsa, è stata una partita vera. Animata, combattuta e tesa. Gli ex Felugo e Aicardi, 5 reti in due, non sono bastati alla Pro Recco per aggiudicarsi l’intera posta. I padroni di casa, forti dei giovani promettenti di cui dispone Pisano, hanno saputo reagire alle numerose difficoltà.

La partita, infatti, è stata caratterizzata da ben 25 falli gravi e dall’espulsione di Rizzo per proteste: ben cinque giocatori, di cui tre savonesi, hanno finito in anticipo l’incontro. Nel quarto tempo i recchelini hanno provato ad approfittarne, ma la Blu Shelf Carisa ha resistito. Entrambe le liguri hanno così chiuso il girone senza sconfitte.

I tabellini delle due partite pomeridiane:

Rari Nantes Florentia – Carpisa Yamamay Acquachiara 11 – 12
(Parziali: 1 – 3, 3 – 3, 1 – 2, 6 – 4)
Rari Nantes Florentia: Minetti, Di Fulvio 1, Borella 1, Pagani 1, Molina Rios 2, Coppoli, Brancatello 1, Espanol Lifante 2, M. Lapenna 1, Gobbi, Bini 2, Di Fulvio, Mugelli. All. Sottani.
Carpisa Yamamay Acquachiara: Kacic, Perez, Mattiello, Danilovic 2, Scotti Galletta, Petkovic 2, Gambacorta 2, Ferrone 1, Saviano 1, Marcz, Di Costanzo, Sadovyy 4, Postiglione. All. Mirarchi.
Arbitri: Fusco e Rovida.
Note: superiorità numeriche: 4 su 11 per la Florentia e 6 su 10 per l’Acquachiara. Nel secondo tempo Pagani ha fallito un rigore. Uscito per limite di falli Gambacorta nel quarto tempo. Espulso Di Costanzo nel secondo tempo.

Ferla Pro Recco – Blu Shelf Carisa Savona 12 – 12
(Parziali: 3 – 3, 2 – 2, 3 – 4, 4 – 3)
Ferla Pro Recco: Tempesti, F. Lapenna, Madaras 1, Mangiante, Fondelli 1, Felugo 3, Giacoppo 2, Figlioli 3, Figari, Fiorentini, Aicardi 2, Gitto, Pastorino. All. Tempestini.
Blu Shelf Carisa Savona: Antona, Alesiani, Damonte 3, Petrovic 2, L. Bianco, Rizzo 1, Janovic 2, L. Fulcheris, G. Bianco 2, Mistrangelo 2, E. Colombo, Deserti, Rolle. All. Pisano.
Arbitri: Taccini e L. Bianco.
Note: usciti per limite di falli L. Fulcheris nel secondo, E. Colombo, Deserti e Fiorentini nel quarto tempo. Dopo 29” dall’inizio del quarto tempo è stato espulso per proteste Rizzo. Superiorità numeriche: 7 su 12 per la Pro Recco più 2 rigori trasformati, 7 su 11 per il Savona.