Genova24 - Genova: notizie in tempo reale. Cronaca, Sampdoria, Genoa, Politica, Economia, Sport ...

Nel 2012 come nel ’90: la Sampdoria batte 2-0 il Monaco e ricorda Mantovani

Genova. Ieri sera Sampdoria-Monaco è finita 2-0, stesso risultato della semifinale di Coppa delle Coppe giocata ventidue anni fa. Diverso però il pubblico (scarso, anche per un’amichevole) e la posta in palio: allora le due squadre si giocavano una finale europea, ieri al massimo si sono testate le seconde linee.

La differenza più significativa, però, l’ha spiegata uno striscione steso dalla curva Sud. Sopra la faccia di Paolo Mantovani che allora c’era, saldamente in sella alla guida della Samp, e di cui oggi si ricorda l’anniversario della scomparsa. Era il 14 ottobre 1993.

Veniamo al calcio giocato. Sampdoria-Monaco è comunque utile per rimanere in forma campionato e qualche indicazione Ciro Ferrara l’ha avuta. Se infatti il primo gol si deve ad un’autorete di Appiah, il raddoppio è di Soriano. Non un raddoppio qualsiasi, ma un gol segnato di tacco, un capolavoro di tecnica ed abilità. Il giovane ha dimostrato ancora una volta di essere pronto per un posto da titolare.

Altra notizia positiva arriva anche da Renan: un giocatore ritrovato,che si inserisce e copre in fase di interdizione. Discorso simile per De Silvestri: in fase di spinta sembra poter essere determinante, un po’ meno quando deve difendere.